Ballando con le Stelle: Selvaggia critica Iago Garcia, ecco perchè COMMENTA  

Ballando con le Stelle: Selvaggia critica Iago Garcia, ecco perchè COMMENTA  

Selvaggia Lucarelli ancora protagonista a Ballando con le Stelle. L’opinionista ha svelato su Twitter quanto molti telespettatori avevano già notato in puntata, le critiche rivolte a Iago Garcia in merito al quale la Lucarelli non si è certo risparmiata.

Leggi anche: Ballando con le Stelle: Michele Morrone ed Ekaterina Vaganova secondi

E così durante la puntata del talent vip di ieri, Selvaggia ha twittato: “Stasera a Ballando con le stelle giusto un timido alterco con Iago Garcia”. Parole che fanno riferimento all’esibizione di Iago Garcia in coppia con Samantha Togni che, a quanto pare, non è stata particolarmente apprezzata dalla Lucarelli.

Leggi anche: Ballando con le Stelle: Valerio Scanu canta con la parrucca bionda

Dopo la performance della coppia, sulle note di ‘Bello e impossibile’, la Lucarelli ha infatti commentato, senza troppi giri di parole: “Sei bravo ma sei anonimo.

Se fossimo nel Segreto a questo punto dovrebbe accadere qualcosa”. Lasciando senza parole la giuria, l’attore ha risposto senza mezzi termini dichiarandosi ben poco d’accordo con le parole espresse poco prima dalla giornalista e sostenuto anche dal pubblico ha dato alla Lucarelli della tronista.

L'articolo prosegue subito dopo

L’attore della fiction Il Segreto però ha altro a cui pensare: in settimana ha infatti ricevuto la video sorpresa della famiglia che si trova in Spagna. Un filmato emozionante nel quale gli hanno mandato tanti saluti…

Leggi anche

Boiler
TV

Chi sono i Boiler, trio comico di Zelig 2016

Alla scoperta di Federico Basso, Gianni Cinelli e Davide Paniate, da sei anni trio comico di punta di Zelig, meglio conosciuti come i Boiler. L'apice della gloria lo conobbero nel febbraio del 2015, allorché, convocati dal sagace Carlo Conti al santuario del Festival di Sanremo, con le loro deliranti "conferenze stampa" - uno dei pezzi forti del loro repertorio, in cui interpretano improbabili giornalisti di testate tematiche - ebbero l'onore e la responsabilità di rappresentare la comicità più irregolare e spiazzante delle serate festivaliere, quella "fuori pentagramma", che ridefiniva in chiave di dissacrazione la liturgia dell'evento musicale. Intuizione vincente di Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*