Ciclamino coltivazione: come fare e trucchi semplici

Piante e Giardino

Ciclamino coltivazione: come fare e trucchi semplici

ciclamino

Il ciclamino è una pianta con radici a bulbo, amante del clima fresco e umido. Come coltivarlo al meglio e quali trucchi usare per una fioritura rigogliosa?

Il ciclamino è una delle piante da casa o ad giardino più diffuse e amate. La particolare forma dei suoi fiori e la varietà di colori ne fanno una pianta semplice ed elegante. Appartenenti alle famiglie delle Primulaceae o delle Myrsinaceae, a seconda di come le si classifica, le due varietà del ciclamino più diffuse sono due. La prima è il Cyclamen Persicum o ciclamino di Persia, originario della parte più Orientale del Mediterraneo, mentre la seconda è il Cyclamen Purpurscens. Le radici del ciclamino sono di forma rotonda, dei bulbi , proprio per questo motivo, i greci lo chiamarono Kyklos, cerchio appunto. Classificati come piante perenni, i ciclamini fioriscono durante tutto l’anno. Tuttavia, la stagione migliore per la fioritura è autunno/inverno, nei mesi da settembre a marzo. Nonostante questo, se i ciclamini si trovano in condizioni climatiche ottimali tutto l’anno, la fioritura sarà perenne.

Coltivare il ciclamino

Amanti dei luoghi freschi e umidi, i ciclamini non sono semplici da coltivare. Il loro habitat ideale è il sottobosco ombreggiato dal terreno mediamente umido.

Il terreno più adatto è quello calcareo e dal Ph basico. È importante tenere in considerazione questi aspetti se si vuole coltivare il ciclamino in vaso. La parte più difficile della cura consiste nella capacità della pianta di rifiorire. Per aiutare la pianta a rigenerarsi, ecco le accortezze da utilizzare. Nel periodo di crescita di foglie e fiori, è bene collocare la pianta in una zona con una temperatura non superiore ai 15°C. Dato che i ciclamini non vogliono né troppo calore né un clima troppo rigido, ricordate che se li tenete in casa non vanno mai posizionati vicino ai termosifoni, basta solo ripararli dal freddo eccessivo. Il freddo infatti, specialmente la brina invernale e il ghiaccio notturno, possono danneggiare le gemme pronte a fiorire.

Se i vostri ciclamini sono in un’aiuola esterna, quindi piantati non in vaso ma nel terreno, ricordate sempre, in inverno, di coprirli la notte con un telo. In questo modo li proteggerete dalle gelate.

È comunque sconsigliato tenere all’esterno il ciclamino se si vive in zone con inverni rigidi. Se la fioritura sarà rigogliosa in autunno e inverno, declinerà in primavera ed estate. La pianta sarà a riposo in quel periodo quindi smetterà di fiorire. Per aiutare il ciclamino in questo periodo rigenerativo, eliminate le foglie secche e gli ultimi fiori appassiti. Collocate la pianta in una zona fresca e ombreggiata, annaffiandola solo di tanto in tanto.

Come annaffiare il ciclamino

Qualche consiglio per l’annaffiatura: durante questo periodo di riposo il ciclamino necessita di ancora meno acqua del solito. Di per sé il terreno della pianta deve sempre rimanere umido ma non troppo bagnato. In questo caso l’acqua deve essere usata con ancora maggior attenzione. Le radici del ciclamino sono dei bulbi che, se posti in un terreno troppo bagnato, rischiano di inzupparsi e marcire. Se le radici cominciano a marcire, non c’è più alcun rimedio per salvare la pianta.

Se notate che annaffiandolo rimane dell’acqua nel sottovaso, provvedete subito a eliminarla. Inoltre, per evitare di danneggiare fiori e foglie, annaffiate sempre la pianta dal basso e direttamente dal vaso. Quando vi accorgerete che la pianta ha terminato il periodo di riposo e si prepara per una nuova fioritura, potete annaffiarla più spesso.

È possibile coltivare il ciclamini in vaso o in giardino, anche se la prima soluzione è più comoda. Infatti il vaso può essere spostato facilmente in casa in inverno, mentre con l’aiuola non è possibile. Però se avete uno spazio esterno riparato e ombreggiato potete dedicarlo ai ciclamini, quindi allestire un’aiuola ad hoc o scegliere più vasi da mettere vicini. Quest’ultima opzione permette di decorare l’esterno dell’abitazione come se fosse un’aiuola, avendo però la possibilità di spostarli in casa quando il clima diventa più rigido. Ricordate però che i ciclamini in inverno iniziano la fioritura quindi in casa mai posizionarli vicino a fonti di calore, altrimenti i rischia di farli appassire.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

giugno
Casa

Quali fiori piantare a Giugno

24 giugno 2017 di Notizie

A giugno possono essere piantate molte varietà di fiori. Tra le più belle e colorate troviamo il girasole, la zinnia e il cosmo, perfette per i giardini.

Loading...