Come aprire una partita IVA

Guide

Come aprire una partita IVA

aprire una partita iva
aprire una partita iva

Aprire una partita IVA è necessario se si intende intraprendere la strada del libero professionista. Il procedimento è molto preciso, vediamo quali sono i passi necessari.

Come possiamo aprire una partita IVA? Soprattutto nel campo del lavoro, è estremamente importante avere tutte le carte in regola: non vale assolutamente la pena di rischiare conseguenze gravi sperando di non venire mai scoperti.

Come aprire una partita IVA: cos’è

Innanzitutto, bisogna capire quando è necessario per noi aprire una partita IVA. La partita IVA è un codice di 11 cifre, creato per identificare con precisione ogni tipo di attività professionale.

L’IVA in senso fiscale è una imposta (Imposta sul Valore Aggiunto) che si applica per ogni cessione di beni o prestazione di servizi in Italia.

Come aprire una partita IVA: il commercialista

Innanzitutto, bisogna considerare che è perfettamente possibile aprire una partita IVA senza dover ricorrere a un professionista iscritto nell’albo dei commercialisti. Ogni passaggio, infatti, può essere sostenuto privatamente, occupandosi noi di tutti i moduli e documenti necessari.

È perfettamente possibile, ma non è consigliato.

Si corre infatti sempre il rischio di fare qualche sbaglio, o di non capire esattamente cosa richiedano i documenti, e in questi casi le conseguenze possono essere anche molto gravi. Inoltre, un commercialista vi eviterà di passare interminabili code a sportelli dell’Agenzia delle Entrate e vi risparmierà tutto quel tempo che passereste a cercare di procurarvi i documenti necessari.

Per cercare un commercialista, è importante che non vi fermiate subito al primo che troviate in una ricerca. Contrariamente a quanto qualche persona ritiene infatti, le tariffe dei commercialisti non sono fissate rigidamente sugli stessi costi. Professionisti diversi possono avere tariffe diverse a seconda del luogo in cui si trovano e del tipo di clientela.

Se avete deciso di aprire una partita IVA senza commercialista, seguite i prossimi passi.

Come aprire una partita IVA senza commercialista

Per poter aprire autonomamente una partita IVA, bisogna recarsi alla sede dell’Agenzia delle Entrate più vicina al domicilio fiscale del contribuente che vuole aprire una partita IVA, o in alternativa a qualunque sede dell’Agenzia delle Entrate del proprio Comune.

L’apertura della partita IVA deve essere effettuata entro 30 giorni dalla data in cui è iniziata l’attività lavorativa, o in cui sia stata costituita la società.

Bisogna richiedere il modulo AA9/11 se si è lavoratore autonomo, o AA7/10 se si apre per una società. Questi modelli vanno poi consegnati, in duplice copia, con un documento di riconoscimento o anche attraverso delegato (con i documenti di entrambi).

Come aprire una partita IVA online

La partita IVA si può anche aprire online, evitando di dover fare lunghe e interminabili code agli sportelli degli uffici dell’Agenzia delle Entrate. Ovviamente questo vi permette di risparmiare sul tempo in coda, ma non su quello speso a compilare moduli e controllare che tutti i dati siano a posto. Inoltre ci sono alcuni passi un po’ più complicati da fare.

Per poterlo fare, dovrete andare sul sito dell’Agenzia delle Entrate e scaricare il modulo che vi serve a seconda del tipo di partita IVA di cui avete bisogno. Questo modulo va poi inviato di nuovo all’Agenzia delle Entrate seguendo i passaggi sul sito, che prevedono lo scaricamento di programmi dedicati a gestire proprio questo tipo di procedure.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*