Come ballare il Gangnam Style

Guide

Come ballare il Gangnam Style

Ideata dal rapper sudamericano Psy, la canzone “Gangnam Style” ha ottenuto un successo strabiliante, diventando dall’estate del 2012 fino ad oggi un vero e proprio tormentone. Il video del ballo su Youtube ha totalizzato più di un miliardo di visualizzazioni. Tutti, ma davvero tutti hanno ballato almeno un volta il Gangnam style, persino la pop star Madonna lo ha fatto. Per imparare la coreografia sono disponibili su Internet tantissimi video e tutorial. Vediamo quali sono i passi base di questo ballo e proviamoci insieme.

Il passo principale del Gangnam Style è: “Cavalca il cavallo”. Per eseguirlo incrocia le mani come se stai tirando le redini di un cavallo oppure come se avessi le manette ai polsi, muovile su e giù. Contemporaneamente saltella tenendo le gambe divaricate come se stessi in sella ad un cavallo.

Il secondo passo è “Hey, sexy lady”: immagina di lanciare un lazo per afferrare la signora. Fai un movimento circolare come per roteare una corsa sulla testa, senza smettere di muoverti stando con le gambe divaricate.

Terzo passo: tenendo le mani in tasca in maniera disinvolta, oscilla l’anca lateralmente. Intanto dai un piccolo calcio con la gamba destra compiendo dei saltelli sulla sinistra, poi concludi trascinando la gamba destra dietro quella sinistra.

Quarto passo: è il momento di aggiungere al ballo qualche movimento sexy. Incrocia le mani sulla gamba sinistra e muovi le anche con movimenti leggeri e sensuali. Fletti e divarica le gambe muovendo contemporaneamente il corpo in su e in giù, per tre volte. Mantenendo la stessa posizione del corpo ruota la gamba destra per tre volte.

Il quinto passo rappresenta il finale “cool” del ballo Gangnam Style. Allunga in avanti la gamba destra, assumi la tipica posizione da “figo”, abbassati rapidamente sempre sulla gamba destra e fletti invece la sinistra. Effettua una rotazione del braccio destro e infine tocca il mento con la mano eseguendo una “L” tra il pollice e l’indice.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*