Come cambiare il pannolino

Infanzia

Come cambiare il pannolino

CAMBIARE IL PANNOLINO.
CAMBIARE IL PANNOLINO.

Come si fa a cambiare il pannolino senza fare arrossire la pelle del bambino? Scopriamo insieme in pochissime mosse come cambiare il pannolino.

Cambiare il pannolino è uno dei dilemmi delle coppie appena diventate genitori. Si ha paura di sbagliare, di fare arrossare la pelle del/la bimbo/a e di non essere capaci di mettere il pannolino pulito. Solitamente il cambio del pannolino dei primi mesi di vita del/la bambino/a va a pari passo con la frequenza dei pasti. Diversamente il neonato più grandicello avrà bisogno di cambi in tempi diversi. Non ci sono comunque degli orari fissi e il cambio del pannolino è diverso da persona a persona.

Ecco alcuni come cambiare il pannolino nel modo più semplice e veloce:

  1. TOGLIERE IL PANNOLINO SPORCO: fate stendere il bambino sul fasciatoio con i piedini verso di noi e la pancia all’insù. Togliete i vestiti e e aprite il lati del pannolino.

    Sollevate il bambino tenendo il bambino per le caviglie e togliete da sotto il pannolino facendo attenzione che non scivolino residui di escrementi fuori. Controllate che la medicazione ombelicale sia pulita e senza infezioni.

  2. PULIRE I GENITALI E IL CULETTO: pulite in modo accurato tutta la zona genitale e anale utilizzando le salviette umide o un batuffolo di cotone inumidito in acqua tiepida.
  3. LAVATE LA ZONA GENITALE E ANALE: lavate la zona genitale e anale del bambino con dell’acqua fresca e del sapone dal ph neutro. Mettete a lavare i vestiti se sporchi e buttate il pannolino sporco.
  4. CREMA PROTETTIVA: asciugate il culetto del vostro bimbo tamponando delicatamente con un telo di cotone, soprattutto nelle pieghe delle pelle. Applicate sul sederino e la zona genitale una crema protettiva a base di ossido di zinco.
  5. PANNOLINO PULITO: sollevate il bambino e dopo aver aperto gli adesivi del pannolino nuovo, posizionatelo sotto la schiena del bambino.

    Se è un maschietto posizionate il pisellino verso il basso in modo da non rischiare di bagnare il cordone ombelicale. Regolate infine la larghezza del pannolino.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche