Come creare il trailer di un film horror COMMENTA  

Come creare il trailer di un film horror COMMENTA  

Uno dei più importanti strumenti promozionali nell’ambito del marketing cinematografico è il trailer. Un trailer spesso viene addirittura creato mesi prima del film stesso allo scopo di attirare l’attenzione, suscitare interesse o creare suspence.

A volte vengono creati più trailer, di diversa lunghezza o di diverso montaggio, da inserire in fasi diverse della campagna promozionale. In genere la sua durata va dai 60 secondi ai 2-3 minuti al massimo, e  normalmente è caratterizzato da un montaggio veloce con immagini di forte impatto visuale.

Un trailer di un film horror in particolare deve avere l’obiettivo di creare tensione e paura, attraverso musiche inquietanti e immagini angoscianti, al fine di richiamare l’attenzione del pubblico e dargli un’idea del film

Istruzioni:

  1. leggi la trama del film o le impostazioni di marketing dell’agenzia pubblicitaria per capire che tipo di trailer devi creare, in maniera tale da farti un’idea e capire meglio di cosa si tratta e quale messaggio comunicare.

    Guarda alcune scene del film, prendine nota e comincia a scartare quelle non idonee e a pensare invece a quali inserire, come inserirle e in che ordine

  2. comincia a scrivere il testo del narratore, facendo riferimento alle scene che intendi inserire, strizzando l’occhio alla trama del film.

    L'articolo prosegue subito dopo

    Cerca di incutere paura e angoscia, accenna agli eventi cruenti della pellicola senza svelarne troppi dettagli. Manda queste idee al direttore del marketing, una volta approvate o meno puoi passare alla fase della produzione vera e propria
  3. lavora col montatore del film o meglio ancora procurati un software di film editing e occupatene in prima persona. Leggi ad alta voce la sceneggiature del trailer, immagina le scene, individua i giusti segmenti da inserire e i tempi di ciascuno, crea degli effetti sonori disturbanti da inserire nel video. Registra musiche angoscianti da usare come sottofondo.
  4. Individua il giusto narratore e passate alla fase di registrazione. Di all’attore scelto che deve usare dei toni di voce molto bassi, paurosi, sommessi. Registrane diversi, e con durate differenti, in maniera tale da poterlo rimodellare se necessario.
  5. Aggiungi i titoli dei credits, gli effetti speciali, i loghi della casa di produzione. Guarda il prodotto finito e valuta se lo reputi in grado di suscitare interesse e paura
  6. Testa il trailer completo a un piccolo gruppo di persone amanti del genere e chiedine i pareri. Se necessario, usa queste opinioni per apportare delle correzioni.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*