Come è cambiato il modo di cercare casa?

Casa

Come è cambiato il modo di cercare casa?

http://www.notizie.it/wp-content/uploads/2016/08/ricerca-online.jpg
http://www.notizie.it/wp-content/uploads/2016/08/ricerca-online.jpg

Qual è la parola più cercata su Google dagli italiani? Potrebbe sembrare strano, ma è “CASA” battendo parole come sport, sesso e addirittura lavoro. Qual è oggi il ruolo di Internet nella ricerca di case da affittare e acquistare?

Oltre il 60% degli italiani inizia la propria ricerca di una casa sul web, il restante si divide tra gli annunci delle vetrine delle agenzie immobiliari e una piccola percentuale si affida ai tradizionali cartelli “vendesi”.

Internet avrà un ruolo sempre più rilevante nella ricerca. Piace la possibilità di interagire direttamente con una persona che sa raccontare e spiegare pregi e difetti dell’immobile e quindi si preferisce fare le ricerche sul web per poi contrattare direttamente con i proprietari senza l’intervento di intermediari.

Ma come viene visto il servizio online? Sta prendendo sempre più piede l’abitudine, non solo di cercare casa su internet, ma anche di iniziare le trattative per l’acquisto o l’affitto con un privato.

Ci si rivolge ancora alle agenzie immobiliari? In molti non sono soddisfatti del servizio ricevuto, dichiarano che le commissioni sono troppo alte.

Ogni anno in Italia si vendono circa 450.000 case e se ne affittano 1.100.000.

Le vendite sono agevolate dai bassi tassi dei mutui, che si prevede resteranno tali ancora per qualche anno, e dalla riduzione dei prezzi degli appartamenti.

Nelle grandi città è possibile affittare una casa anche in meno di un mese.
Sono nate nuove e numerose realtà per la gestione di affitti brevi. Una di queste è Guesthero, un servizio innovativo per la gestione degli affitti brevi su Airbnb. Si basa su una commissione sull’affitto del proprietario dell’immobile, il quale potrà demandarne integralmente la gestione in tutti i suoi aspetti ai professionisti di Guesthero. Tramite tale servizio l’host potrà migliorare il suo ranking, incrementare le proprie possibilità di guadagno giornaliero, senza occuparsi personalmente di qualsiasi aspetto inerente all’affitto breve, dall’accoglienza dell’ospite fino alle pulizie di fine soggiorno.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche