Com’è fatta una Green House

Ambiente

Com’è fatta una Green House

Le nostre case potrebbero essere completamente autosufficienti dal punto di vista energetico. Una casa verde può sfruttare le energie rinnovabili per la corrente elettrica, il riscaldamento e il condizionamento dell’aria. Gli interventi effettuati ripagheranno in termini di costi e daranno la grande soddisfazione di contribuire alla difesa dell’ambiente e di essere più indipendenti.

Collettori solari termici (pannelli solari): l’energia solare, di cui il nostro Paese è ricco, consente di riscaldare la casa e l’acqua. Conviene e, a lungo termine, fa guadagnare.

Impianto fotovoltaico: si recupera quanto investito in 6-10 anni. L’impianto continuerà, poi, a produrre energia pulita e gratuita per altri venti anni e più.

Infissi e cappotto termico: la grande dispersione termica è uno dei problemi più importanti da risolvere. Le principali vie di fuga del calore sono le finestre a vetro singolo che possono aumentare le bollette di almeno il 15%. E’ necessario sostituire i vecchi infissi con finestre a doppio vetro basso-emissivo e isolare termicamente pareti e sottotetto.

Pompa di calore: un apparecchio assorbe il calore dell’aria esterna per trasferirlo all’interno (in estate funziona in maniera inversa). Abbinato ad un sistema fotovoltaico è perfetto per diminuire i costi energetici.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...