Come iniziare una collezione di francobolli

Casa

Come iniziare una collezione di francobolli

Come iniziare una collezione di francobolli
Come iniziare una collezione di francobolli

L’hobby più diffuso al mondo. Sono milioni le persone appassionate di francobolli. Ecco come e perchè decidere di iniziare una collezione. Gli aspetti che attirano sempre più persone verso il Collezionismo sono molteplici e affascinanti.

La Filatelia, potrebbe essere definita la scienza e la filosofia di chi colleziona francobolli. Ma perchè così tante persone lo fanno?

Innanzitutto la regola principale che accomuna tutti i collezionisti è la passione. Il primo aspetto, che salta agli occhi di una persona quando guarda un francobollo è sicuramente estetico. Infatti il francobollo è un piccolo rettangolino che contiene tanto. L’immagine raffigurata prima di tutto. Poi una scritta o un messaggio, i colori scelti e così via.

Un altro aspetto, non meno importante è quello culturale. Le tematiche dei francobolli, cioè i temi da raffigurare vengono decisi da una Consulta, un organo composto da esperti. Un francobollo può raffigurare un monumento o una chiesa. Spesso sono diventati soggetti località turistiche, ma anche nomi importanti dell’Industria e del Made in Italy.

I francobolli commemorativi, celebrano eventi o personaggi storici. Personaggi del calibro di Garibaldi ad esempio, e in passato Regine o Imperatori.

Il terzo aspetto è quello economico. Nel mondo esistono molti grandi investitori che diversificano i loro investimenti. Infatti le persone che dispongono di ingenti quantità di soldi, li investono in immobili, quadri di valore, oggetti antichi, monete e francobolli. Certamente alcuni tipi di investimento non si fanno di certo a caso. Si valutano i rischi, la durata dell’investimento e la fattibilità. Di solito in questo tipo di investimenti si guarda allo storico. Si analizza, cioè l’andamento passato. Molto dipende dal momento che attraversa l’economia e gli investimenti in generale.

Chi decide di collezionare francobolli, deve anche decidere su cosa specializzarsi. Si possono decidere i paesi o le aree di interesse oppure i periodi. Ad esempio l’Italia in fatto di emissione filateliche ha tre periodi: Asi, Regno, Italia Repubblica.

Asi, sta per Antichi Stati Italiani. Sono i francobolli più antichi ma anche i più pregiati e richiesti. Ciò che aggiunge ancora valore ad un francobollo è la qualità della carta e se è tenuto bene. Quando si decide di acquistare un francobollo oppure una serie completa, si può anche decidere di farlo certificare da un perito. Infatti, dietro richiesta a pagamento un Perito filatelico, emetterà un certificato fotografico di autenticità. Il certificato aggiunge ancora più valore all’esemplare. Basti pensare che in via generale le quotazioni dei francobolli Asi sono arrivate a superare anche il 100& del valore. Ecco perchè una scelta di questo tipo se ben valutata, può rivelarsi un ottimo investimento.

Se si decide di investire in francobolli, è possibile reperirli attraverso diverse strade. Il modo più consigliato per acquistare francobolli sono le aste filateliche. Ogni anno molti collezionisti partecipano alle numerose aste che si tengono in tutta Italia. Alcune case d’asta permettono anche le offerte per corrispondenza o per telefono.

Riepiloghiamo gli aspetti principali del collezionismo di francobollo: Passione, Cultura, Aspetto economico.

Ma i privilegi di avere la passione per i francobolli sono ancora molti. Si tratta di un hobby impegnativo, che porta il collezionista ad intessere rapporti con altri collezionisti. Ci si scambiano opinioni, competenze ma anche francobolli. Questo hobby impegna la mente, in quanto dopo il reperimento è necessario catalogare i francobolli. Esistono buste di attesa e contenitori o album dove sistemare i francobolli in ordine di data e per serie. In conclusione la Filatelia è un buon investimento sotto tutti gli aspetti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche