Come sbucciare e mangiare un mango

Guide

Come sbucciare e mangiare un mango

Il mango, nonostante sia un frutto succoso e delizioso, è difficile da mangiare. Farsi largo tra la spessa buccia e il nocciolo nodoso fa da deterrente per molte persone. Ma una volta che hai imparato come fare, non potrai più smettere di mangiarlo. E’ una scelta ideale per la colazione o il dessert, ed è perfetto per rendere più particolari le tue ricette. Non c’è niente di meglio che gustarsi un mango bello maturo e succoso. Qualunque sia il tuo metodo, imparare come preparare un mango è il primo passo sulla via del godimento.

ISTRUZIONI

1) Piazza il mango su un tagliere, con il gambo verso il basso.

2) Metti il tuo coltello leggermente di lato rispetto al centro del mango. Taglia andando verso il basso, inclinando il coltello intorno al nocciolo. Fallo da entrambi i lati del nocciolo. Le due parti di mango che avrai ottenuto si chiamano “guance del mango”.

3) Incidi il mango con tagli distanti circa 1 cm l’uno dall’altro, fermandoti appena prima di arrivare alla buccia.

Separa la polpa dalla buccia con la punta del coltello.

4) Trasferisci le fette così ottenute su un piatto, e mangiale con la forchetta.

5) Taglia nuovamente in senso orizzontale, se preferisci mangiarlo a cubetti. Rivolta la “guancia” con la punta del coltello.

6) Mangia i cubetti di mango direttamente dalla buccia, mordendoli o usando un cucchiaio. Oppure separali dalla buccia con la punta del coltello. Trasferisci i cubetti in una ciotola e mangiali con un cucchiaio.

SUGGERIMENTI E AVVERTIMENTI

Seleziona un mango che emetta un aroma fruttato dal gambo, e che ceda leggermente quando lo premi. Conserva i frutti ancora acerbi in una busta di carta marrone per farli maturare.

Per uno spuntino salutare, arrotola una fetta di mango intorno a della carne in scatola.

Puoi servire il mango agli ospiti infilzando i cubetti con degli stuzzicadenti. Aggiungi cubetti di mango alla farina d’avena, al gelato, fallo saltare in padella o usalo per insaporire i tuoi piatti preferiti.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*