Come si fa l’amore in acqua? COMMENTA  

Come si fa l’amore in acqua? COMMENTA  

Avete visto qualche film in cui i protagonisti facevano l’amore in acqua e volete provarci anche voi? Siete incuriositi da questa modalità di fare sesso? Ecco qualche consiglio pratico se volete lasciarvi andare alla passione sfrenata in piscina, al mare o nella vasca da bagno. La piscina è il luogo ideale (attenzione, ovviamente deve essere privata, altrimenti si rischia una multa per atti osceni in luogo pubblico), perché si dispone di abbastanza spazio per muoversi e non c’è la sabbia che si appiccica addosso.


Per quanto riguarda le posizioni, potete provare tutte quelle in piedi, se poi siete abbastanza abili anche qualcuna in orizzontale. Ovviamente siate sempre attenti agli occhi indiscreti o a qualcuno che spunta all’improvviso senza avvisare.


Al mare fare l’amore è bellissimo, ci si lascia cullare dolcemente dalle onde, ma anche qui dovete essere ben riparati e abili nel mascherare ciò che state facendo gli altri. La posizione migliore è faccia a faccia, come due che stanno chiacchierando tranquillamente (attenzione ai mugolii o alle smorfie di piacere!). Siccome l’acqua è salata, dopo il bagno è consigliabile sciacquare le parti intime con acqua corrente per evitare eventuali irritazioni.


Altro consiglio è di non allontanarsi troppo dove non si tocca, soprattutto se si è abili amanti ma non esperti nuotatori!

In casa, nella vasca da bagno, è possibile solo se questa è abbastanza ampia per stare comodi in due.

L'articolo prosegue subito dopo

L’unica posizione possibile in vasca da bagno è quella dove lei è seduta sul partner, aggrappata al bordo della vasca per dare il ritmo. Attenzione a non riempire troppo di acqua la vasca, altrimenti si potrebbe allagare il bagno! Create l’atmosfera giusta con musica soft e candele profumate per favorire il relax.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*