Corpo uomo 75enne trovato morto da 2 anni

Cronaca

Corpo uomo 75enne trovato morto da 2 anni

75enne morto
75enne trovato morto in casa

L'uomo di origini venezuelane non aveva parenti in Italia, il suo corpo è stato trovato due anni dopo la sua morte.

Il dramma

BARI. Il cadavere di un uomo di 75 anni è stato trovato nella sua abitazione a Bari, in via Cremona, in una periferia della grande città pugliese. L’uomo viveva da solo e gli unici parenti che aveva vivevano in Venezuela. Non parlavano da molto tempo, così la famiglia non riceveva più notizie di lui da anni. La scoperta del corpo del settantacinquenne è stata fatta dopo la segnalazione di una delle sorelle dell’uomo, anche lei residente nel paese dell’America Meridionale.

La donna era giunta a Bari pochi giorni fa proprio per venire a trovare il fratello e conoscere le sue condizioni. Qui l’amara scoperta, ha trovato il corpo del settantacinquenne già in via di decomposizione, successivamente i medici hanno stabilito che il cadavere era lì già da due anni. Sconcerto per le vie di Bari, tanti i conoscenti dell’uomo che non immaginavo una fine simile.

L’uomo è stato trovato morto sul letto di casa sua, facendo ipotizzare così ad una morte per cause naturali, l’appartamento era molto sporco e pieno di insetti.

Il caso di Fermo

Un caso simile è accaduto a Fermo, dove un uomo di 65 anni è stato trovato morto nella sua abitazione nella giornata di ieri. L’episodio è accaduto nella zona industriale di San Marco. Il sessantacinquenne era atteso per il classico pranzo domenicale in famiglia, ma a questo lui non si è mai presentato. I familiari hanno immediatamente dato l’allarme, così sul posto si sono immediatamente recati i pompieri ed un’ambulanza.

I vigili del fuoco hanno rotto un vetro della dimora per poter entrare, qui hanno fatto l’amara scoperta. Il sessantacinquenne è stato trovato ormai privo di vita e disteso sul pavimento di casa. Una prima ricostruzione ha mostrato che l’uomo è stata colto da un malore che non gli ha dato scampo. Il dramma ha sconvolto l’intera famiglia.

La solitudine degli anziani

Questi due casi mostrano nuovamente come gli anziani, molte volte, vengono lasciati soli al loro destino.

Senza poter avere nessuno su cui contare e poter supportare. La solitudine degli anziani spesso sfocia in una profonda depressione, che evidenzia numerosi problemi di salute. Inoltre la depressione compromette anche l’ormone dello stress e altri disturbi legati anche al sonno.

Difatti un anziano che ha familiari ed è attivo, è sicuramente più partecipe e meno stressato e sollecitato nei rapporti umani. Esistono tanti modi per evitare malattie legate alla solitudine, per esempio concedere un po’ di tempo ai familiari più anziani e farli cimentare in nuove esperienze. Tutte le sollecitazioni nocive intaccano il completo funzionamento del sistema immunitario di ogni anziano, modificando in termini pratici anche lo svolgimento delle cellule di difesa.

La solitudine, da un recente studio, ha mostrato come gli anziani si ammalino maggiormente e siano più vicini alla depressione rispetto ad un pensionato con amici e familiari accanto.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche