Dimagrire con l’Ayurveda, e-book da scaricare COMMENTA  

Dimagrire con l’Ayurveda, e-book da scaricare COMMENTA  

Iniziare un regime di dimagrimento in maniera semplice e naturale, senza grossi sacrifici e forzature. E’ possibile, seguendo ciò che l’antica disciplina ayurvedica ci dice sull’ alimentazione e il corretto modo di nutrirci. Si tratta di un regime alimentare basato su principi del tutto naturali mirato anche alla perdita di peso, del tutto lontano da ciò che prescrivono le comuni diete, il più delle volte frustranti e coercitive.

Leggi anche: Pakistan: precipita un aereo. Arse vive 47 persone

L’e-book “Dimagrire con l’Ayurveda” è uno strumento prezioso non solo per chi ha intenzione di perdere peso, ma anche per coloro i quali desiderano cambiare il proprio rapporto con il cibo e acquisire una nuova consapevolezza nel mangiare. Le parole chiave dell’Ayurveda sono armonia ed equilibrio.

Leggi anche: Bimbo nato disabile a Catania: le sentenze

Dobbiamo renderci conto che l’alimentazione è un pilastro fondamentale della nostra vita, poiché il nostro benessere psico-fisico dipende in larga parte proprio da ciò che mangiamo ogni giorno. Questo manuale propone un percorso di dimagrimento diverso dai soliti, attraverso principi semplici e naturali che stanno a base della nostra esistenza e di cui dobbiamo tornare ad essere consapevoli.

Puoi scaricarlo qui: http://www.autostima.net/dimagrire-con-l-ayurveda-brigida-russo/

Leggi anche

Bimbo nato disabile a Catania: le sentenzevoleva finire il turno
Attualità

Bimbo nato disabile a Catania: le sentenze

Nasce un bambino disabile perché i medici non hanno voluto fare gli straordinari. La malsanità oggi è all'ordine del giorno in Italia.   Una mamma disperata e traumatizzata di Catania racconta. "Li imploravo di farmi il cesareo, ma loro mi ignoravano. Ora mio figlio è disabile e non so ancora un giorno potrà parlare e camminare, non so nemmeno se sente la mia voce". La donna doveva partorire e i medici le hanno negato il parto cesareo per evitare lo straordinario e poter così ritornare a casa. La donna oggi, a distanza di un anno e mezzo dalla nascita del suo bambino, chiede Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*