Ecclestone: Mick Schumacher in Formula 1? Magari! COMMENTA  

Ecclestone: Mick Schumacher in Formula 1? Magari! COMMENTA  

Ecclestone: Mick Schumacher in Formula 1? Magari!
Ecclestone: Mick Schumacher in Formula 1? Magari!

Per Bernie Ecclestone, sarebbe una grande notizia avere il figlio di Schumacher in Formula 1. A patto che avesse un po’ del talento del padre.


Sono già trascorsi tre anni dal tragico incidente di Michael Schumacher Bernie Ecclestone ha commentato positivamente l’eventualità di vedere Mick Schumacher gareggiare sulle piste di tutto il mondo. “Se avesse anche solamente un briciolo del talento e delle qualità di suo padre, perché no? – ha commentato Ecclestone – Sarebbe una gran notizia per tutta la Formula 1 e sarei molto curioso di vedere come se la caverebbe”. Mancano pochi mesi all’esordio in Formula 3 di Mick Schumacher, figlio di Michael. L’approdo giunge dopo due anni trascorsi nella categoria F4 e gli ottimi risultati ottenuti nella Prema Powerteam. Un eventuale passaggio alla F1, quindi, sarebbe una possibilità più che concreta.


Il figlio del 7 volte campione del mondo non ha indugiato a rivelare le proprie intenzioni per quanto riguarda il suo futuro: “La Formula 3 è il passo successivo nella mia carriera – ha sottolineato Mick – e davvero non vedo l’ora di incominciare.

Sarà una sfida importante. Nelle prove delle ultime settimane, abbiamo avuto l’opportunità di dimostrare che la macchina è molto divertente da guidare. La Formula 3 è la categoria dalla quale tutti i grandi piloti sono passati.

L'articolo prosegue subito dopo

Ed è solo a un passo dalla F1″. Inoltre, Schumacher Jr. non fa mistero del suo sogno di diventare, un giorno, campione del mondo di Formula 1. Chi non lo vorrebbe, del resto?

Intanto, le condizioni di Michael sembrano non migliorare. A confermarlo è Mats Nordstrom, il grande amico del tedesco che, in questi anni, è stato particolarmente vicino alla famiglia Schumacher. Non ha, ovviamente, potuto rivelare qualcosa di più dettagliato. Ha solo detto che, purtroppo, la situazione è molto triste. Una conferma che è anche arrivata anche da Luca Badoer, Mika Hakkinen e Jean Todt, tra i pochi ad aver ricevuto il permesso di constatare, dal vivo, le reali condizioni dell’ex pilota.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*