Esempio di lettera di diffida per diffamazione COMMENTA  

Esempio di lettera di diffida per diffamazione COMMENTA  

Lettera di diffida per diffamazione
Lettera di diffida per diffamazione

Ecco le nozioni principali che è bene conoscere prima di accingersi alla compilazione di una lettera di diffida per diffamazione.

Vediamo qui esposti tutti i passaggi significativi che si devono tenere presente quando si redige una lettera di diffida per diffamazione, sia essa inviata per raccomandata A/R (con ricevuta di ritorno) o tramite PEC (Posta Elettronica Certificata), per accertarsi dall’avvenuta lettura della comunicazione.

Leggi anche: Chi è Gunther Schabowki


La lettera deve presentare innanzitutto l’intestazione, in alto a sinistra della pagina, con i dati relativi al mittente – in rigoroso ordine, nome, cognome, via città e CAP.

Leggi anche: Prezzi biglietti e scaletta Sting Parco delle Cascine Firenze 28 luglio 2016

A seguire, immediatamente sotto, a destra, i dati del destinatario, colui al quale si vuole intimare di porre fine all’atto diffamatorio. Inseriti questi dati, si indica, tornando di nuovo sulla sinistra, in grassetto, la dicitura: “Oggetto: lettera di diffida per diffamazione”.

A questo punto s’inserisce il corpo testuale della missiva, in cui va esplicitata, in modo più conciso possibile – riferendosi in apertura ad un/una “Egregio/a” – l’opportunità di ricorrere per via legale in caso di inosservanza della richiesta espressa, facendo appello ad una seconda lettera, questa volta inviata direttamente dal proprio avvocato.

In aggiunta, il mittente può fornire un numero di recapito per dare modo al destinatario, previa lettura della missiva, di comunicare il fatto di non intendere proseguire l’azione oltraggiosa ai suoi danni.

L'articolo prosegue subito dopo

In chiusura vanno porti i saluti e indicata la data, prima di apporre, per ultima, la firma.

 

Leggi anche

babbo natale
Guide

Come sopravvivere al pranzo di Natale

Ecco come fare a sopravvivere al pranzo di Natale, nonostante le domande incalzanti dei parenti e le quantità industriali di cibo.   Manca davvero poco alle festività natalizie e in molti si staranno domandando come sopravvivere al pranzo di Natale. Cibo in quantità industriali, domande impertinenti dei parenti, e bambini che piangono e urlano in ogni angolo della casa. Non temete! Questo articolo vi consiglierà come comportarvi per sottrarvi a queste torture. Per prima cosa cercate di evitare le discussioni private a tavola, cercando di cambiare discorso quando uno dei parenti vi incalzerà con domande inopportune. Inoltre è assolutamente vietato Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*