Essena O’Neill, star di Instagram, si ribella ai social

News

Essena O’Neill, star di Instagram, si ribella ai social

18 anni, modella dal fisico impeccabile. Bella, anzi bellissima. Essena O’Neill è il personaggio giusto per un social come Instagram, dove moda, vanità e fotografia si sposano in modo perfetto.

Più di mezzo milione di follower (612 mila, per la precisione), ansiosi di scoprire le pose e gli abiti di Essena, trasformata in una vera e propria star dei social. Eppure, i limiti di quel registro comunicativo sono venuti a noia persino a lei, che non ha retto più e ha deciso di vuotare il sacco. “I social media” ha scritto la ragazza “possono influenzare in modo molto negativo la nostra vita, ma ormai ne siamo talmente assuefatti che non ce ne accorgiamo“. Una lettura sociale che, infarciti di pregiudizi irrinunciabili, da un personaggio del genere proprio non ci si aspetterebbe, ma che, proprio perché da quest’ultimo fornita, acquista lo spessore delle parole usate da chi sa, e molto bene, di cosa sta parlando.

Essena O’Neill ha deciso di cancellare dal proprio account la maggior parte delle foto presenti e di svelare a tutti quanta poca verità ci fosse dietro ad ogni scatto. Un mondo artefatto costruito fotogramma dopo fotogramma, dettaglio dopo dettaglio, al solo scopo di influenzare gli altri utenti, mettendo in piedi una colossale forma di pubblicità occulta.

Per non parlare delle pressioni subite a livello personale, legate all’esigenza di postare lo scatto perfetto. “Pancia in dentro, posa strategica, tette ‘spinte’ verso l’alto”. Questi sono solo alcuni esempi delle indicazioni che le venivano fornite prima di ogni foto, dove quindi nulla, ma proprio nulla, era spontaneo, mentre tutto era diretto al successo in termini di riscontro fra i follower, creando un clima generale di tensione che Essena, ad un certo punto, non ha più retto. “Voglio che le ragazze più giovani sappiano che questa non è vita vera” ha scritto, “io stessa sono stata consumata dai social.

Questo è il motivo per cui me ne sono allontanata. Non vivevo più in un mondo 3D”.

Un avvertimento, per i frequentatori dei social, a non adottare quale unico criterio di giudizio quello del successo, ma che si scontra con il fatto che proprio su questo meccanismo i social sono basati. E allora Essena ha voluto anche rivolgere un appello ai programmatori, chiedendo loro di “inventare un social media che non sia basato su criteri di approvazione come visualizzazioni/follower/like ma che permetta di condividere valori veri e amore“.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche