Come fare facilmente le decorazioni per le feste COMMENTA  

Come fare facilmente le decorazioni per le feste COMMENTA  

Come fare facilmente le decorazioni per le feste
Come fare facilmente le decorazioni per le feste

Un’amica di mia mamma è una di quelle persone che cambia regolarmente le decorazioni per le diverse occasioni. Diciamo che ha un vero e proprio talento!

Pochi giorni dopo Halloween le zucche sono già sostituite da luci natalizie e vischio; entro la metà di gennaio, il suo albero di Natale è già sparito da casa che è già cosparsa di cuoricini su ogni finestra e su ogni superficie disponibile. Ma non tutti hanno il tempo o il denaro per cambiare le decorazioni in base alla ricorrenza; cavolo, la maggior parte di quelli nati dopo il 1980 non usano neppure una decorazione. Le decorazioni sono quel tipo di attrezzatura che si accumula vivendo nello stesso posto hanno dopo anno, e ammucchiare tutta quella roba in un appartamento affittato per poi traslocarla in un altro non ha esattamente lo stesso fascino.


Detto questo, personalmente mi piace inventarmi dei temi per le feste o per eventi sociali; il fatto che non possa fare la stessa cosa per lo spazio in cui vivo, è sempre stato una nota dolente. Che mi ha fatto riflettere, magari il trucco non è acquistare oggetti specifici per ogni festività, ma trovare un modo onorevole per trascorrere le feste utilizzando decorazioni multi-funzione. Partendo da questo presupposto, ecco alcuni oggetti che possono creare l’atmosfera giusta a prescindere dall’occasione:

Candele:

Quando ero bambina ricordo che tiravo fuori due candele speciali per ogni occasione: un angelo gigante e un altrettanto gigante albero di Natale glitterato. Ma i miei genitori non hanno mai acceso nessuna delle due candele, perchè preferivano usarle come elemento eterno delle nostre decorazioni natalizie.


Il profumo è una maniera straordinaria per indicare un periodo dell’anno. Piuttosto che comprare candele a tema, organizzatevi con alcune teacandle (quelle piccole e basse) con portacandele adatti e metteteli nella giusta luce . E’ il periodo di Halloween? Le candele profumate alla zucca sono quel che ci vuole. Periodo di Natale? Scegliete candele al profumo di pino o un’altra profumazione che suggerisca un senso di accoglienza e calore (che ne dite del pan di zenzero?). Quando poi si tratta di feste un po’ più specifiche come il giorno di San Valentino o il giorno di San Patrizio, potete scegliere candele colorate, magari al profumo di vaniglia.


Luci

Una lunga striscia di luci soffuse mi ha sempre fatto pensare a Natale, ma quando non sono avvolte attorno ad un sempreverde, aggiungono il giusto tocco di luminosità a qualsiasi occasione. Scegliete un tipo di luce che non sia quella tradizionale a goccia, giusto per dare un’interpretazione diversa alle luci natalizie. Personalmente ho scelto un set che ho trovato in un negozio di complementi di arredo, ed è fantastico.

L'articolo prosegue subito dopo


Festoni di carta

Note anche come “quelle decorazioni a filo che non sono luci”, i festoni aggiungono un sapore da festa popolare allo spazio, e possono essere personalizzate combinando colori diversi. Tenete a portata di mano un set di festoni di tutti i colori e scambiate gli accoppiamenti cromatici in base all’occasione: Rosso e bianco verso febbraio, arancio e nero nel periodo di Halloween, rosso e verde nel periodo natalizio…

Gesso

Date retta a me; anche se non avete lo spazio per uno zerbino, potete decorare lo spazio attorno alla vostra soglia di casa con dei gessi, disegnando motivi a tema (zucche, cuori, e quant’altro), è un modo semplice e rapido per dare un tono di festa alla vostra casa senza fare niente all’interno. Se il gesso non è adatto per l’esterno provate ad usarlo in casa, prima in una zona nascosta per vedere se riuscite a cancellarlo facilmente, poi lasciate uscire il pittore murale che è in voi (oppure esagerate e trasformate un muro intero in lavagna)

Vi auguro buone feste (per tutte le feste) adesso non avrete più scuse per essere un pochino festaioli!

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*