Febbraio 2016, il più caldo di sempre: l’allarme dei climatologi

Attualità

Febbraio 2016, il più caldo di sempre: l’allarme dei climatologi

febbraio

Il mese appena terminato, febbraio 2016, è stato considerato dalla Nasa il mese di febbraio più caldo mai registrato sulla Terra dal 1880, cioè da quando è stato creato un apposito archivio dati. Lo scorso mese ha di fatto polverizzato tutti i record precedenti di scostamento dalla temperatura media, facendo registrare 1,35 gradi in più rispetto alla media del termometro tra il 1951 e il 1980. Febbraio 2016 ha battuto nettamente con 1,14 gradi sopra la media, il mese di gennaio scorso, che aveva già battuto i precedenti record.

Un dato davvero inquietante se si considera che si tratta del quinto mese in assoluto in cui la temperatura della superficie terrestre ha superato di più di un grado la media. Stefan Rahmstorf, del Postdam Institute, in sede di commento dei dati della Nasa, ha lanciato un allarme: “Siamo in una sorta di emergenza climatica. Quello che sta accadendo è davvero stupefacente e assolutamente senza precedenti”.

Il caldo sta favorendo anche la crescita dei livelli di anidride carbonica nell’atmosfera, con una concentrazione che a febbraio ha raggiunto le 402,54 parti per milione.

“I livelli di anidride carbonica stanno crescendo più velocemente di quanto abbiano fatto in centinaia di migliaia di anni”, ha dichiarato Pieter Tans della Noaa. Per il National Snow and Ice Data Center statunitense, il mese scorso il ghiaccio marino artico ha fatto registrare una estensione totale di14,22 milioni di km quadrati, in pratica la più bassa mai registrata negli ultimi tempi. Dati eloquenti che rappresentano più di una minaccia per tutto l’ecosistema.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche