Fiat Toro 2017: prezzi, caratteristiche, dimensioni, consumi

Motori

Fiat Toro 2017: prezzi, caratteristiche, dimensioni, consumi

Fiat Toro
Fiat Toro 2017: prezzi, caratteristiche, dimensioni, consumi

I numeri raccontano di un vero boom di vendite della Fiat Toro che in Brasile in meno di quattro mesi dal lancio è stata venduta in oltre 10.000 unità.

Fiat ha diffuso le nuove immagini e le informazioni ufficiali sul nuovo Pick Up.

I numeri raccontano di un vero e proprio boom di vendite della Fiat Toro che in Brasile in meno di quattro mesi dal lancio è stata venduta in oltre 10.000 unità. Un risultato, che oltre a poter essere considerato superiore a ogni aspettativa, ha anche stupito Sergio Marchionne. Il luogo di produzione del Fiat Toro, infatti è proprio in Brasile, a Goiana, dove nasce la Jeep Renegade riservata ai mercati americani.

Le caratteristiche

Il Toro è un sofisticato SUV basato, per l’ appunto sulla Jeep Renegade, ma anche un pratico mezzo da lavoro in grado di trasportare grossi carichi, anche in fuoristrada.
Dal punto di vista estetico, il frontale di questo veicolo ricorda il Cherokee, sempre realizzato da Jeep, con una fanaleria dal look estremamente moderno ed aggressivo. Le luci anteriori sono chiamate “occhio di toro” e sono disposte su due livelli: quello superiore a LED per l’illuminazione diurna, mentre quello inferiore con lampade tradizionali e che integra le luci anabbaglianti e abbaglianti.

Lateralmente le linee sono quelle tipiche di un pick-up, mentre per il portello del vano di carico è stata utilizzata una soluzione a doppio battente.

ll Fiat Toro fa ampio uso di acciai ad alta resistenza che consentono maggiore rigidità strutturale e garantisce un comportamento su strada, secondo le dichiarazioni di Fiat, identico ad un SUV tradizionale, grazie anche alle sospensioni di tipo McPherson all’anteriore e multilink al posteriore.

Il nuovo SUV ha una lunghezza di 4,91 metri per una larghezza di 1,84 metri ed un’altezza pari ad un metro e 74 centimetri con un un passo di 2,99 metri. Il cassone può trasportare una massa fino ad una tonnellata, tranne la versione a benzina che può trasportare solo fino a 650 chilogrammi. Sarà proposto in Sud America con un prezzo a partire da 17.200 euro.

Gli allestimenti

La gamma parte dalla Fiat Toro 1.8 E-Torq Flex a benzina o bioetanolo da 132 cavalli con 184 o 189 Nm a seconda del carburante.

Questa versione è proposta solo a trazione anteriore mentre la diesel è disponibile anche con trazione integrale, con la variante a quattro ruote motrici che risulta abbinabile anche ad un cambio automatico a nove rapporti. La Fiat Toro 2.0 MultiJet dispone invece di 170 cavalli a 3.750 giri e di una coppia massima di 350 Nm a 1.750 giri.

Due gli allestimenti per Fiat Toro: Freedom e Volcano, solo in fase di lancio arriva anche la Opening Edition. A seconda della dotazione sono disponibili cerchi in lega da 16 o 17 pollici. Di serie troviamo sette airbag, il controllo di stabilità, l’assistenza alle partenze in salita ed i comandi radio al volante. Tra gli optional possono esser integrati un sistema di infotainment UConnect con schermo da cinque pollici, climatizzatore automatico bizona, videocamera di retromarcia e fanali con tecnologia Led.

Si esclude l’arrivo del Fiat Toro in Italia, dato che si tratta di un segmento poco diffuso nel nostro Paese.

Più probabile, invece, che da noi possa debuttare tra qualche anno una variante SUV, magari come rimpiazzo del Freemont.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche