Fotografia food: cos’è, strumentazione e tecniche per fotografare gli alimenti

Fotografia

Fotografia food: cos’è, strumentazione e tecniche per fotografare gli alimenti

Fotografia food: cos'è, strumentazione e tecniche per fotografare gli alimenti
Fotografia food: cos'è, strumentazione e tecniche per fotografare gli alimenti

Apparentemente semplice, la fotografia food, richiede una serie di accorgimenti e figure professionali per garantire un ottimo risultato.

Per fotografia food si intende quel tipo di fotografia in cui il soggetto principale è rappresentato da un prodotto alimentare o una composizione di alimenti, in cui lo scopo è esaltarne le caratteristiche visive, rendendolo più appetibile e attirando maggiormente l’attenzione dei consumatori.

Gli ambiti in cui la fotografia food trova applicazione sono diversi, generalmente per scopi pubblicitari, all’interno di riviste, giornali o libri di cucina. Lo scopo principale è quello di rendere appetibile un alimento, che sia prodotto da una ricetta o la foto di un menu.

Per realizzare una foto appartenente a questo genere, è necessario coinvolgere un cuoco, che oltre a saper cucinare bene un piatto, sappia esaltarne le caratteristiche visive, in modo da renderlo appetibile tramite una foto. Il gusto in questo caso non è importante, il piatto non dovrà essere consumato, ma servirà solo per sembrare bello, invogliare all’acquisto o a consumarlo, conta più quello che il consumatore vede rispetto a quello che realmente viene proposto.

Non solo, pur di esaltare determinate caratteristiche visive, sul cibo preparato potrebbe essere previsto l’impiego di sostanze tossiche, che lo renderanno nocivo, ma che potranno renderlo ancora più bello da vedere.

Anche il set sarà preparato appositamente per questo tipo di foto, le luci possono essere quelle naturali, ma spesso vengono utilizzate ulteriori fonti di illuminazione, posizionate in modo da esaltare i colori della composizione che dovrà essere fotografata.

Questo genere di fotografia ha sicuramente un incredibile impatto sul consumatore, che verrà attirato dalla bellezza del prodotto, ma in alcuni casi la delusione, derivante dalla visione successiva del prodotto reale, come un piatto di un può indurre il cliente a fare una recensione negativa. Questo fenomeno accade soprattutto nei casi in cui la fotografia scattata non rappresenta il prodotto reale, ma un composto non commestibile, che ne imita solo la struttura rendendolo maggiormente accattivante.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche