Fotografo di Beppe Sala e i post omofobi

News

Fotografo di Beppe Sala e i post omofobi

Sala, fotografo razzista e omofobo

Fotografo di Beppe Sala e i post omofobi, Daniele Mascolo non risparmia insulti razzisti per immigrati e omosessuali. “Sono frasi vecchie di anni”.

Sono da poco riemersi a galla i post sui social di Daniele Mascolo, fotografo pare ufficiale del neosindaco di Milano Beppe Sala. Mascolo ha seguito Sala anche durante Expo 2015 e la campagna elettorale. Il giovane è accusato di frasi razziste e omofobe. Tuttavia, Palazzo Marino non dà conferma sul contratto da fotografo di Mascolo.

33 anni, fotografo freelance, Daniele Mascolo ha iniziato a lavorare per alcune agenzie stampa. Successivamente, viene incaricato di realizzare alcuni shoot per i progetti di Expo, dal 2012 al 2015. Dopo il buon lavoro svolto all’esposizione, Sala decide di includerlo nella sua squadra per la campagna elettorale e anche dopo l’elezione.

Quello che è sfuggito a Beppe Sala sono i post social del fotografo, visibilmente omofobi e razzisti. Si leggono espressioni come zingaro di merda, scimmie, froci, terroni di merda, negro di merda. E così via. Inoltre, numerose sono le espressioni che incitano all’odio razziale e vere e proprie incitazioni a usare la violenza, anche la morte se necessario.

Frasi che farebbero inorridire chiunque, specie se dette da una persona che pare faccia parte del team del sindaco appena eletto, andando certamente controcorrente con la politica dello stesso Sala.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...