Funerale Casamonica, il nipote del boss contro Alfano

Cronaca

Funerale Casamonica, il nipote del boss contro Alfano

Non si è fatta attendere la replica del nipote del boss Vittorio Casamonica, dopo le polemiche roventi seguite al funerale show del nonno, con tanto di colonna sonora tratta dalla saga cinematografica del ‘Padrino’.

‘Se io faccio un matrimonio e prendo la Rolls Royce – ha dichiarato il nipote Luciano Casamonica – non è che c’è la mafia. Noi Casamonica abbiamo sempre fatto le feste alla grande, da quando siamo qui a Roma. Signor Alfano non siamo mafiosi, non siamo persone cattive”.

Poi ha difeso la memoria di Vittorio, infangata, secondo il nipote, dal clamore mediatico del funerale in pompa magna che ha indignato l’opinione pubblica. Ai microfoni di Sky, Luciano, ha ricordato che il nonno era una ‘bravissima persona, noi sapevamo che doveva morire e abbiamo fatto di tutto per accontentarlo: gli piacevano tanto le feste non volevamo fare una cosa di pianto. È usanza, sono anni che quando muore uno dei nostri vecchi si usano le carrozze e i cavalli’.

Vittorio Casamonica venne riconosciuto colpevole per i reati di usura, racket e traffico di stupefacenti nell’area sud est di Roma.

Leggi anche