Gli Angeli nella religione Musulmana

La fede nel mondo invisibile creato da Allah comprende la fede nel paradiso, nell’inferno, negli angeli e in altro ancora. Un musulmano deve avere la ferma convinzione nella veridicità di questi componenti citati nel Corano, senza la quale non ci può essere la fede.

Si afferma: “Chiunque nega Allah, nei Suoi Angeli, nei Suoi Libri, nei Suoi Messaggeri, e nel giorno del giudizio, è andato molto, molto fuori strada.” (Sura An-Nisa ‘: 136)

Chi non crede in nessuno di questi pilastri non è un credente (mu’min). Quindi la credenza nell’esistenza degli angeli e nel ruolo che svolgono nel cosmo è uno dei requisiti fondamentali per l’Islam.

Gli angeli sono una creazione speciale di Allah. Non possono essere visti e sono fatti di luce. Essi non hanno sesso e non richiedono sonno, cibo o bevande. Gli Angeli esistevano prima della creazione del genere umano e superano di gran lunga i mortali. Contrariamente alla credenza cristiana, non esiste il concetto di “angeli caduti” nell’Islam. Gli angeli non hanno libero arbitrio, di modo che non possano mai disobbedire ad Allah.

Leggi anche: Relazioni uomo-donna nella religione musulmana: I’ etichetta dell’ Appuntamento


Gli angeli sono stati creati esclusivamente per adorare Allah e svolgere le varie mansioni cui sono loro affidate. Il Corano ci dice che:

“… Loro (gli angeli) non disobbediscono ad Allah in quello che li comanda, ma fanno ciò che gli viene comandato.” (Sura Al-Tahreem: 6)

La parola araba per angeli è “mala’ika”, che significa “assistere ed aiutare.” Alcuni degli angeli più importanti sono:

L’ Angelo Jibrael: colui che ha portato il messaggio di Allah al Profeta Maometto e a tutti gli altri profeti.

Leggi anche: Cosa cercano i musulmani in un futuro coniuge?


L’ Angelo Israfeal: Colui che suonerà la tromba nel Giorno del Giudizio e poi di nuovo quando le persone saranno resuscitate.

L’ Angelo Izrael: nome nel Corano come Malak-ul-Maut, egli è colui che toglie la vita.

Leggi anche: Il ruolo di madre nella religione musulmana


L’Angelo Mikael: responsabile delle precipitazioni e delle provvigioni da portare al popolo.

Munkar e Nakeer: Sono responsabili nel mettere in discussione il defunto nella tomba per quanto riguarda la fede e le opere da lui svolte.

L'articolo prosegue subito dopo

Leggi anche: Mosca, donna urla ‘Allah akbar’ e ha in mano testa di bambina


Kiram-ul-Katibeen: Questi sono gli scribi onorevoli che sono menzionati nel Corano molte volte.

Una delle cose più importanti che i musulmani credono è che ogni persona ha due angeli sempre con se’ che registrano le sue opere buone e cattive. Allah dice nel Corano:

“(Ricorda) che i due ricevitori (angeli) ricevono (ogni essere umano), uno seduto a destra e uno a sinistra (notando le tue azioni). Non una parola lui (o lei) dirà, ma c’è un osservatore lì pronto (a registrare).” (Sura Qaaf 50:17-18)

Molti altri angeli sono custodi del paradiso e dell’inferno. Dal Corano, si viene a sapere che gli angeli che sono i custodi del cielo accoglieranno gli abitanti nel paradiso. Il Corano dice inoltre che ci sono 19 angeli che sono guardiani e custodi dell’Inferno, e il loro capo è un angelo di nome Malik.

I musulmani credono che gli angeli possano assumere la forma umana, quando necessario, per comunicare con profeti e gli altri esseri umani. Ad esempio, l’ Angelo Jibreal apparve in forma umana a Maria, la madre di Gesù, e al Profeta Maometto, mettendo alla prova la sua fede e il messaggio. Due angeli apparvero anche al Profeta Lut per metterlo in guardia circa la punizione divina sulla città di Sodoma e Gomorra.

Leggi anche: Che cos’è Hezbollah


Poi ci sono angeli custodi responsabili della tutela della fedele per tutta la vita, a casa o in viaggio, addormentato o sveglio. Altri vagano per la terra e in cielo in cercando dei luoghi dove si ricorda Allah.

Quindi gli angeli sono creati da Allah, proprio come l’universo e tutto ciò che contiene. Gli angeli obbediscono al loro Creatore in tutte le questioni ed eseguono molte operazioni. Essi non si stancano o dormono o hanno bisogno di un sostentamento. La fede di un musulmano non è completa senza la sua fede totale e incrollabile negli angeli.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*