Gli squali alle isole Hawaii COMMENTA  

Gli squali alle isole Hawaii COMMENTA  

Ci sono una quarantina di specie di squali nelle acque delle Hawaii, di dimensioni variabili da squalo pigmeo allo squalo balena.

Circa otto specie sono piuttosto comuni nelle acque vicino alla riva. Il più frequente sono il pinna bianca, banco di sabbia, martello, e, occasionalmente, tigre. Queste specie sono carnivore.


Gli squali hanno capacità sensoriali etremamente sviluppate. Possono rilevare i suoni e gli odori da preda a grandi distanze (fino a un miglio o più, a seconda delle condizioni dell’acqua). La loro vista è buona, ma dipende molto dalla limpidezza dell’acqua.


Quando gli squali si avvicinano le loro prede, sono in grado di rilevare i campi elettrici deboli emessi da tutti gli organismi viventi.

Gli squali sono molto in sintonia con il loro ambiente. Sanno quando le persone sono in acqua molto prima che le persone ne siano consapevoli.


Anche se qualsiasi squalo può essere potenzialmente pericoloso, soprattutto se provocato, si ritiene che solo poche specie di squali hawaiani siano stati responsabili di mordere le persone.

L'articolo prosegue subito dopo


Nei casi in cui lo squalo incriminato può essere identificata, gli squali tigre sono cima alla lista. Uno squalo tigre è facilmente riconoscibile per il suo muso smussato. Gli squali martello sono anche facili da identificare.

Gli squali sono considerati gli squali più pericolosi in acque hawaiane. Gli squali bianchi, che sono anche molto pericolosi, si vedono raramente nelle Hawaii. Mangiano pesce, aragoste, uccelli, tartarughe, animali morti, anche immondizia.

Non si sa perché gli squali tigre a volte mordono gli esseri umani. L’idea che scambiano una persona per una voce di prede naturali, come ad esempio una tartaruga, non è supportato da alcuna prova. Episodi di squali che mordono persone in acque hawaiane sono molto rari, si verificano in media ad un tasso di circa tre o quattro all’anno. Morsi di squali mortali sono estremamente rari, soprattutto se si considera il numero di persone nelle acque delle Hawaii.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*