Grecia: scontro tra motoscafo e nave turistica, 3 morti e diversi feriti COMMENTA  

Grecia: scontro tra motoscafo e nave turistica, 3 morti e diversi feriti COMMENTA  

Terribile incidente con vittime e feriti, quello avvenuto al largo dell’isola di Egina, nell’omonimo golfo in Grecia, che ha visto coinvolti un motoscafo ed una nave turistica entrati in collisione. Un impatto tremendo, che ha provocato la morte di almeno 3 persone ed il ferimento di diverse altre, come comunicato dalla guardia costiera ellenica che ha dato notizia dell’incidente. E’ accaduto mentre l’imbarcazione, un battello turistico, stava trasportando una ventina di persone verso una spiaggia deserta sull’isolotto di Moni; salpato da un villaggio sulla punta sud-occidentale di Egina, il battello è però andato a sbattere contro un motoscafo.

Leggi anche: Prezzi biglietti Salone Nautico Venezia 21 – 25 aprile 2016


I soccorsi sono giunti immediatamente e hanno recuperato dalle acque i corpi senza vita di due uomini, uno dei quali con molta probabilità sarebbe il capitano dell’imbarcazione, e di un bambino di 9 anni.

Diverse persone sono rimaste ferite ma non è ancora chiaro il loro numero: sono state comunque tratte in salvo. Resta anche da capire quante persone fossero presenti sul motoscafo e quale sia la nazionalità di tutte le persone rimaste coinvolte nell’incidente.

Sul posto sono arrivate due barche della guardia costiera, oltre ad un elicottero per avviare le operazioni di ricerca e recupero di eventuali dispersi. Ma anche diverse barche private stanno dando una mano nelle operazioni.

L'articolo prosegue subito dopo

Si tratta di una zona di mare molto ‘trafficata’ in quanto sono molte le piccole imbarcazioni turistiche che portano i villeggianti dal porto dell’isola di PErdika all’isolotto di Moni, per via della bellissima spiaggia.

Leggi anche

Suzanne Brack: "volevo uccidere mia figlia"
Esteri

Suzanne Brack: “volevo uccidere mia figlia”

Suzanne Brack, 26 anni, mamma di due figlia. Cade in una bruttissima depressione post parto e una volta riuscita a sconfiggerla, si sfoga su facebook.   Suzanne Brack è una mamma di 26 anni di Dublino. Una mamma che ha voluto un secondo figlio ma che, dopo aver partorito una bellissima bambina, è caduta in una terribile depressione post parto che l'ho portata, giorno dopo giorno, all'alienazione e al pensare di odiare la sua piccolina.  Suzanne odiava la sua piccolina perché le toglieva il tempo pe ree sue cose, pe ri suoi interessi, perché la rendeva schiava di una routine che lei in quel Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*