Griffin shock, morto il cane Brian COMMENTA  

Griffin shock, morto il cane Brian COMMENTA  

Lutto nel mondo dei Griffin. Il cane Brian, uno dei personaggi simbolo della comedy animata di casa Fox, è morto. Ieri sera è stato trasmesso l’episodio nel quale a sorpresa, uno dei personaggi principali di Family Guy, celebre per la sua ironia pungente ma anche per un intelligenza spiccata, muore investito da un’auto che corre a velocità elevate. Il cane dei Griffin sta giocando per strada insieme a Stewe, quando l’auto lo investe: le ferite riportate sono troppo gravi, vano è il trasporto di Brian in ospedale. Sul finire dell’episodio “Life of Brian” trasmesso su Fox in America, prima di morire, si vede Brian salutare la famiglia Griffin stretta intorno a lui per dargli l’addio. La puntata si conclude poi con un video tributo dedicato al personaggio che, prima di morire dice: “Mi avete dato una vita meravigliosa, vi amo tutti”. Un vero trauma per i numerosissimi fan del cane e dei suoi geniali dialoghi con il bimbo Stewie.

Leggi anche: 1 novembre 2009: ci lasciava Alda Merini


“Tutti amiamo Brian e tutti amano gli animali domestici, ma può capitare che nella realtà un cane possa essere investito da un’auto. Avevamo deciso da tempo la morte di uno dei protagonisti. Pensavamo che per la famiglia Griffin sarebbe stato meno traumatico perdere Brian”, ha spiegato il produttore esecutivo Steve Callaghan, intervistato da E! Online. Resta però il mistero sulle ragioni che hanno spinto i produttori della serie ad eliminare un personaggio che era ormai considerato un simbolo della comedy animata.

Leggi anche: Panorama d’Italia: eventi Milano


1 / 7
1 / 7
  • 111
  • brian1
  • brian2
  • brian3
  • brian4
  • brian5
  • brian6

Leggi anche

babbo-natale
Cultura

Babbo Natale esiste o no

Ci sono ancora bambini che credono a Babbo Natale e attendono con ansia di ricevere i suoi doni a Natale. Ma quanto c'è di reale in questo personaggio? La maggior parte dei genitori si sente rivolgere la fatidica domanda “Babbo Natale esiste o no?” dai propri figli appena riescono a percepire la realtà distinguendola dalla fantasia. Per alcuni questo momento arriva presto (fra i 3 e i 9 anni), per altri si prolunga un po’. Una cosa è certa: nell’immaginario collettivo dei più piccoli il personaggio di Babbo Natale ha persino soppiantato Gesù Bambino. Per i bimbi in tenera età Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*