Halloween: realizzare un piccolo alieno nell’anguria COMMENTA  

Halloween: realizzare un piccolo alieno nell’anguria COMMENTA  

Halloween: Un piccolo alieno nell'anguria
Halloween: Un piccolo alieno nell'anguria

Se non è Halloween il momento giusto per fare della follia creativa, non so quando potrebbe esserlo. E’ l’occasione per qualcosa un po’ fuori dagli schemi.


Non sono particolarmente appassionata di scene truculente e sanguinose, ma mi piace sfruttare il periodo di Halloween come scusa per realizzare decorazioni e cibi per le feste che siano un po’…fuori dagli schemi.


Devo ammetterlo, quando ho fatto per la prima volta questo piccolo alieno nel suo grembo di anguria ho pensato che fosse adorabile. Non era orribile, non era strano e sicuramente non meritava gli sguardi esterrefatti dei miei amici e collaboratori. Diciamo solo che tutti erano un po’ preoccupati  del mio stato di salute dopo che hanno visto il mio baby alieno durante una gara di gastronomia raccapricciante ad Halloween. Vi garantiscono che quegli sguardi sono durati a lungo.


A prescindere da questo, questa prelibatezza extraterrestre lascerà sicuramente i vostri amici a bocca aperta quest’anno. Fortunatamente è molto facile da fare e non serve altro che della frutta, della gelatina e alcune caramelle.

L'articolo prosegue subito dopo


Avete bisogno di

  • Un’anguria di grosse dimensioni (in cui si possano inserire due mele, per intenderci)
  • 2 mele
  • Jelly beans verdi o gialli
  • 1 confezione di gelatina alla fragola
  • 1 confezione di gelatina senza sapore
  • Twizzlers
  • Stuzzicadenti

Scavate l’anguria

Mettete l’anguria sul tagliere e tracciate un rettangolo centrale a circa 5 cm dalle estremità.

Tagliare lungo la linea, questo “coperchio” dovrebbe venire via senza problemi. Poi scavare la parte interna e svuotare l’anguria.

Fare il bambino – alieno

Spelate entrambe le mele. Una sarà la testa e l’altra il corpo. Prendere la mela che sarà la testa e fate due incisioni inclinate per gli occhi, incidete il naso e la bocca. Usando gli stuzzicadenti prendete due Jellybean (verdi o gialli, come preferite) e infilateli al posto degli occhi.

Prendete la seconda mela e tagliatela a metà nel senso della lunghezza. Usate una metà per il corpo e dall’altra metà ottenete le gambe e le braccia. Usando gli stuzzicadenti fissate gli arti così ottenuti nel corpo.

Prendete la testa e il corpo e metteteli nell’anguria, fissandoli al fondo con…? Avete indovinato, gli stuzzicadenti!

Aggiungete la fonte di vita

Fino ad ora tutto bene no? Ok, forse è un momento del tipo “ogni scarrafone è bello a mamma sua”, ma penso che sia davvero tenerissimo! Quelli che guardano penseranno che sia bizzarro e inizieranno a chiedersi cosa vi passa nella testa a questo punto, ma tutti i dubbi saranno spazzati via non appena aggiungerete…il cordone ombelicale (a questo punto tutti avranno la certezza matematica che siete fuori di testa!)

Prendete una pezzo di Twizzlers e fissatelo alla pancia del bebè con degli stuzzicadenti e alle pareti dell’ “utero” (detto anche parte interna dell’anguria).

Placenta o gelatina?

Per riempire il grembo alieno dovrete preparare separatamente la gelatina trasparente, insapore e quella alla fragola. Seguite le istruzioni indicate sulla confezione. Perché prendersi la briga di fare anche la gelatina trasparente? Dato che la parte interna dell’anguria è già rossa, se si aggiunge solo la gelatina rossa tenderebbe a scurire l’effetto e non si vedrebbe bene il neonato alieno. E noi vogliamo che si veda perfettamente!

Versate della mix per gelatina rossa nel mix per la gelatina trasparente e mescolate. Versare il composto nell’anguria fino a riempirla completamente.

Lasciare in frigorifero per almeno 4 ore fino a che la gelatina si sia completamente solidificata.

Ma che bel bambino!

Ma quanto è adorabile il vostro neonato? Aspettate un attimo, anche voi pensate che io sia impazzita? Beh…non siete gli unici!

Consiglio

Se il cordone ombelicale fatto con i Tweezers si scioglie dopo che avete aggiunto il mix di gelatina, potete sempre aggiungerne un altro dopo che la gelatina si è solidificata, Con uno stuzzicadenti potete lavorare con delicatezza e inserirlo nel corpo di mela e nella parete interna dell’anguria.

 

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*