Il cellulare in camera da letto fa male COMMENTA  

Il cellulare in camera da letto fa male COMMENTA  

impiccato-adolescente-si-suicida-per-il-cellulare-02

Se ci tenete alla qualità del vostro sonno, dovete evitare di tenere il cellulare con voi durante la notte. Gli esperti e gli studiosi del sonno sono sempre più concordi nel ritenere che il cellulare in camera da letto provochi conseguenze negative sul corretto svolgimento del sonno, poiché provoca una sensazione di “ipervigilanza” che non permette al cervello di abbandonarsi ad un sonno ristoratore al 100%. In particolare, ciò che dà problemi è la luce dello schermo del telefonino che va ad interferire con il ritmo naturale del nostro corpo e invia messaggi errati di veglia al cervello. Se già si soffre di insonnia o di altri disturbi del sonno avere il cellulare accanto al letto quando si dorme è ancora più deleterio. Gli esperti invitano a liberarsi degli apparecchi elettronici (compreso il cellulare) già due o tre ore prima di mettersi a dormire.


Inoltre, se abbiamo il cellulare a portata di mano quando dormiamo può venire l’impulso di controllarlo anche mentre siamo immersi nel sonno: insomma, quando il telefono è nei paraggi non riusciamo a rilassarci mai come dovremmo.

Per dormire veramente bene dobbiamo imparare a sgombrare la mente dai pensieri e abbandonarci al sonno senza alcuna riserva.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*