Intercettato Bossetti: rifiuto patteggiamento, sono innocente

News

Intercettato Bossetti: rifiuto patteggiamento, sono innocente

Il muratore di Mapello, Massimo Bossetti, accusato dell’omicidio della tredicenne Yara Gambirasio, è stato intercettato durante un colloquio intercorso in carcere il 23 Dicembre scorso con suo fratello Fabio e la cognata. L’uomo ha detto di voler rifiutare il patteggiamento a 16 anni che la Procura gli ha proposto, perché lui è innocente. D’altro canto, però, Bossetti si dichiara consapevole di rischiare l’ergastolo.

Bossetti, in un altro colloquio con la moglie, Marita Comi, ha spiegato di aver chiesto alla Procura di essere sottoposto a perizia psichiatrica o di mandargli addirittura la macchina della verità. L’uomo, in carcere da Giugno 2014, continua a sostenere la sua innocenza.

Oggi è prevista l’udienza per discutere il ricorso inoltrato dalla difesa di Bossetti contro il provvedimento con cui il gip ha negato per la seconda volta la scarcerazione. L’udienza si terrà davanti al Tribunale del Riesame di Brescia.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche