L’ importanza del “gioco collettivo”

Infanzia

L’ importanza del “gioco collettivo”

Il bambino è davvero pronto a giocare con gli altri bimbi solo dopo i tre anni. L’ interesse per i coetanei risale a un periodo precedente, quando trovandosi in compagnia ogni piccolo dimostra curiosità e piacere, ma giocare insieme è altra cosa.

Il cosiddetto “gioco collettivo” avviene in età prescolare e la capacità di interagire e collaborare con gli altri progredisce man mano che il bambino cresce. I bambini imparano a confrontarsi , discutono varie proposte che emergono dal gruppo e mediano le diverse posizioni. Ogni bambino ha però il suo carattere, se più esuberante tenderà a partecipare attivamente, inserendosi subito nel gruppo; se il bambino è più timido, ha bisogno di prendere confidenza prima di inserirsi nella nuova situazione.

Bisogna ricordare che giocare tutti insieme è davvero importante perchè permette al bambino di imparare quando è il suo turno, quindi inizia a saper aspettare, condividere giocattoli e oggetti, e raggiungere insieme un unico obiettivo, una sorta di gioco di squadra. Tutti questi elementi fanno capire al bambino come giocare insieme sia molto divertente e che insieme si possono realizzare cose che da soli non sarebbero possibili!!!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...