La regina dei 1000 anni: il cartone di fantascienza COMMENTA  

La regina dei 1000 anni: il cartone di fantascienza COMMENTA  

La regina dei mille anni (in giapponese Shin taketori monogatari: sennen joō, letteralmente “La nuova storia di un tagliabambù: la regina dai mille anni”) è un manga di fantascienza creato dal fumettista ed animatore giapponese Leiji Matsumoto nel 1980 e pubblicato ad episodi su un quotidiano per un totale di mille pagine. Da esso nel 1981 è stato tratto un anime, un cartone animato televisivo.


Quest’ultimo è stato trasmesso in Italia dalla Fininvest su Rete 4 e poi su Canale 5 nel 1982 con 41 dei 42 episodi, perché l’ultimo aveva solo scopo riassuntivo.


L’aspetto più interessante de La regina dei mille anni è che riprende il Taketori monogatari (“Storia di un tagliabambù”) o Kaguya-hime no monogatari (“Storia della principessa Kaguya”), un favola risalente al X secolo, considerata addirittura il più antico esempio di narrativa giapponese. Racconta di una bellissima bambina trovata e adottata da due anziani coniugi, la quale si scoprirà essere la Principessa della Luna.


La narrazione è caratterizzata da un ritmo molto incalzante e vivace, poichè la storia è ricca di sempre nuovi avvenimenti incentrati sul fatto che il Pianeta Terra rischi di essere distrutto – scontrandosi con l’enorme ed immaginario Pianeta Lamethal nell’allora futuro giorno 9 settembre 1999, alle ore 9, 9 minuti e 9 secondi – . Un ragazzino orfano di 14 anni, Tori (in originale Hajime), il cui zio, l’Ingegner Amamori, possiede un osservatorio astronomico, dovrà cercare di capire se la Principessa della Luna, vuole o meno aiutare la Terra e se invece i suoi nemici, i “Pirati dei 1000 anni” con il loro lugubre capo, voglio annientarla: la vicenda riserverà sorprese. Con Tori c’è un altro personaggio, la misteriosa assistente di suo zio, Kira Tesawa (in originale Yukino Yayoi), con la quale farà subito amicizia.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*