La Signora in Giallo: un mese dedicato alle indagini di Jessica Fletcher su Foxcrime

Serie TV

La Signora in Giallo: un mese dedicato alle indagini di Jessica Fletcher su Foxcrime

La Signora in Giallo: un mese dedicato alle indagini di Jessica Fletcher su Foxcrime
La Signora in Giallo: un mese dedicato alle indagini di Jessica Fletcher su Foxcrime

Jessica Fletcher è una delle investigatrici più conosciute del piccolo schermo. Per tutto aprile, il canale FoxCrime +2 sarà FoxCrime La Signora in Giallo.

L’inizio è previsto per sabato 1° aprile. Il canale FoxCrime +2, canale 143 di Sky, ha deciso di rivivere le avventure della popolare scrittrice-detective Jessica Fletcher (Angela Lansbury) trasmettendo, per tutto il mese, alcune storiche puntate della serie. E, per l’occasione, diventerà FoxCrime La Signora in Giallo.

Inutile dirlo. Jessica Fletcher, assieme a Miss Marple, Don Matteo e Poirot, è tra le investigatrici più acclamate del piccolo schermo. Lo show è da tutti riconosciuto come uno dei più grandi successi nella storia delle serie televisive in tutto il mondo. Negli Stati Uniti, 23 milioni di spettatori restarono incollati allo schermo per non perdersi nemmeno un episodio di “Murder, She wrote”. Era questo, infatti, il titolo originale. Le avventure poliziesche di Jessica Fletcher sono ormai parte della memoria collettiva di generazioni di spettatori.

Nel corso degli anni, inoltre, la serie tv è stata esportata in tutto il mondo: dalla Russia al Pakistan, dalla Neuova Zelanda alle Filippine. Da qui, sono stati successivamente realizzati due videogiochi e un popolare gioco da tavolo predisposto per partite da 4 a 6 giocatori.

La serie tv “La Signora in Giallo” era apparsa, per la prima volta, sulla CBS e con una puntata-pilota. Era il 30 settembre 1984. Tutti gli episodi sono ambientati nella vita quotidiana di un’insegnante in pensione, vedova e scrittrice di successo. Jessica Fletcher vive nell’immaginario paese di Cabot Cove, sulle coste del Maine. Un luogo che possiede una singolare particolarità: un tasso di criminalità altissimo. Le morti misteriose solleticano la curiosità della protagonista, la quale decide di collaborare con detective e sceriffi. Forze dell’ordine che, puntualmente, smentisce riuscendo sempre a individuare il vero colpevole prima di loro.

Il successo di “La Signora in Giallo” è principalmente legato alla magnetica attrice protagonista.

Angela Lansbury ottenne la parte dopo il rifiuto di Doris Day. Dopo una lunga carriera tra palcoscenici di Broadway e grande cinema, l’attrice raggiunge il successo mondiale proprio grazie al personaggio della Fletcher, un’abile mescolanza di tenere stramberie e sottili ironie. Prima di firmare il contratto, la stessa Lansbury aveva chiesto delucidazioni sul genere della serie, stabilendo che non ci dovevano essere scene di sangue, violenza gratuita e incidenti automobilistici. Venne accontentata. Durante la settima stagione, però, venne registrato un calo di ascolti. Calo che portò Angela Lansbury a diventare produttore esecutivo del telefilm. Rinnovò il team e spostò il set a New York. Il risultato fu una storia urbanizzata e una protagonista al passo coi tempi davanti al computer. I numeri dell’auditel americano si impennarono di nuovo.

Grazie alla sua interpretazione, Angela Lansbury vinse ben 4 Golden Globes e venne nominata agli Emmy 12 volte. Inoltre, si aggiudicò un Oscar alla carriera, altri 2 Golden Globes e 5 Tony Award.

Infine, portò a casa il riconoscimento più ambito: il titolo di Dame Commander of the Most Excellent Order of the British Empire, conferitole dalle mani della stessa Regina Elisabetta.

La serie tv “La Signora in Giallo” ha all’attivo un numero infinito di guest star. Qualche esempio? Un giovanissimo Joaquin Phoenix e un George Clooney alle prime armi. Ma anche molti futuri talenti come: Cynthia Nixon (“Sex and the City”), Neil Patrick Harris (“How I met yor Mother”), Michael C. Hall (“Dexter”), Megan Mullally (“Will&Grace”) e Julianna Margulies (“E.R.”).

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche