La tintarella abbassa il colesterolo COMMENTA  

La tintarella abbassa il colesterolo COMMENTA  

basilico-aiuta-abbronzatura

Per i 12 milioni di italiani che soffrono di ipercolesterolemia (colesterolo alto) l’estate sembra essere la stagione ideale. Questo perché esporsi ai raggi solari stimola la produzione di vitamina D che, tra i suoi effetti, ha anche quello di abbassare i livelli di colesterolo nel sangue. Lo ha ricordato recentemente Pier Luigi Rossi, medico specialista in Scienze dell’alimentazione e medicina preventiva, che ha sottolineato come una corretta esposizione al sole permette alla pelle di produrre addirittura fino al 90% del fabbisogno totale della preziosa vitamina D. Una sana tintarella, quindi, non solo regala un aspetto migliora, ma fa anche bene alla salute.


Attenzione, però, a non credere che basti abbronzarsi per curarsi. Il colesterolo alto si combatte soprattutto a tavola, in modo particolare a cena. Come raccomanda l’esperto, allora, alla sera è importante fare attenzione ai carboidrati, limitando il consumo di pane, pasta, cereali, riso e dolci. Al contrario, via libera a pesce e verdure, alimenti ricchi di omega 3 e fibre, dotati di molecole utili nel controllo del colesterolo.


 

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*