Le scottanti rivelazioni di Andrea Preti sull’Isola dei Famosi

Le scottanti rivelazioni di Andrea Preti sull’Isola dei Famosi

E’ stata catalogata come puntata spenta e povera di momenti salienti quella della diretta di ieri sera dell’Isola Dei Famosi, se non chè l’arrivo in studio di Andrea Preti ha messo un po’ di pepe all’episodio. Infatti il giovane modello, appena tornato dalle Honduras, si è presentato dalla bella Alessia Marcuzzi con uno spirito battagliero che la redazione non si immaginava. Andrea, che durante le ultime settimane si era trovato in una situazione difficile con il resto dei compagni creandosi molte inimicizie, non ce l’ha proprio fatta a restare in silenzio ed ha attaccato il programma. Come? Rivelando che Marco Carta, uno dei favoriti di questa edizione, ha chiesto alla redazione di non mandare in onda alcuni filmati in cui parlava male di Jonas Berami e Christian Galella. A dare spago a Preti anche Stefano Orfei, appena giunto in Italia dopo il televoto perso per Playa Soledad contro la Reato: “Marco Carta ha parlato malissimo di Christian e Jonas, ha chiesto di affrontarli in nomination per mandarli a casa, perché è convinto di poter vincere qualsiasi sfida al televoto. Ma evidentemente l’audio non è stato registrato perché c’era molto vento e comunque Marco era molto preoccupato che le immagini andassero in onda”.

Il panico della Marcuzzi per le dichiarazioni dei due ex concorrenti è stato tanto ed ha risposto con voce idignata dubitando della veridicità di quelle affermazioni, ma Andrea ha proseguito: “Potrei continuare a dire cagate come fanno gli altri, ma io voglio dire quello che ho visto e sentito”. Sarà la verità? Che il programma fosse pilotato almeno un pochino si poteva sospettare, ma in questo modo il modello ci ha svelato che la regia gioca un ruolo fondamentale e dalle immagini che proiettano dipendono interamente i giudizi che il pubblico ha nei confronti dei concorrenti. Parlare di scorrettezza è minimizzare! Simona Ventura ha cercato di fermare l’amico invitandolo a non proseguire, non tanto per rispetto della Marcuzzi quanto per il suo bene, come se non sapesse cosa gli sarebbe potuto capitare ad affrontare quei discorsi. Chissà se questa storia influirà sulla decisione del pubblico proprio ora che in nomination ci sono Paola Caruso, per l’ennesima volta, contro l’incriminato Marco Carta? A voi l’ardua sentenza.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...