Linguaggio bimbi 2, 3 anni come comunicano…

Infanzia

Linguaggio bimbi 2, 3 anni come comunicano…

Dopo i 2 anni e mezzo il bambino riesce a mettere insieme più parole per formare frasi più articolate. Verso i 3 anni inizia ad usare correttamente i pronomi possessivi, il plurale e il singolare, il maschile e il femminile.

Chiaramente il ritmo di queste acquisizioni varia da bambino a bambino. Fino ai 3 anni, il linguaggio rimane molto “personale”, molto creativo. Si tratta infatti di una espressione legata alle mura domestiche, all’ambiente familiare dove gli adulti si sforzano a comprenderlo.

In questo periodo al bambino non importa seguire delle regole grammaticali, gli basta esprimersi e per farlo inventa, crea, attribuendo alla stessa parola più significati.

Dai 3 anni i bambini iniziano a parlare davvero tra loro, a quest’età cominciano a comunicare tra loro.Basti pensare come l’uso dei pronomi avviene dopo i tre anni, infatti verso i 2 anni, il bambino tende a indicare se stesso usando la terza persona. E’ un fenomeno molto normale, il bambino parla di sè allo stesso modo come lo sente fare alla mamma “Andrea gioca”, “Stefano mangia la pappa”. Il passaggio al pronome “io” fa parte di un processo graduale che si accompagna a una percezione sempre più netta della distinzione tra sè e la madre con cui fino al secondo anno di vita circa si sente un tutt’uno!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...