Maestra gemma: alcune poesia per la festa della mamma

Maestra gemma: alcune poesia per la festa della mamma

Infanzia

Maestra gemma: alcune poesia per la festa della mamma

festa della mamma

Per celebrare la festa della mamma si porta un dono alla persona tanto amata. Forse la cosa più apprezzata che un bambino può fare è dedicarle una poesia.

Si celebra in maggio la festa della mamma. In questa ricorrenza si porta un dono alla persona più speciale del mondo. Per la festa della mamma, la maestra Gemma ha pensato che oltre ai soliti lavoretti, i bambini possono anche recitare a memoria alcune poesie certi che le loro mamme apprezzeranno.

Poesia per la festa della mamma

Questo testo celebra l’impegno e le tante attività che il genitore femminile si adopera quotidianamente a svolgere. Rifare il letto, riordinare casa, fare la spesa e preparare da mangiare. Curare il proprio bimbo e poi anche se stessa. Perché una mamma è magica.

Proprio come te

“Cara mammina, mi piace guardare,
mentre per casa ti dai da fare:
accendi un fornello, rifai un letto,
metti una maglia dentro un cassetto,
prepari un dolce alla marmellata,
ti vesti e ti trucchi come una fata,
in un baleno sei pronta ad uscire
per lavorare fino all’imbrunire.
Poi torni a casa facendo la spesa
e non ti scordi per me una sorpresa,
prepari la cena, mi fai il bagnetto,
metti i giocattoli nell’armadietto.
Mi narri la storia di Pollicino,
mentre mi infili il pigiamino,
spegni la luce, mi dai un bacino,
attacchi un bottone al mio cappottino.
Fra le tue mani, come d’incanto,
in casa funziona tutto quanto.
Sei proprio magica, credi a me:
io vorrei essere come te”

La poesia: il dono più bello

Un verso, una parola dedicata, un pensiero sono delle esperienze indimenticabili.

Perché la mamma è unica e il suo bambino, recitando una poesia, è sicuro che riuscirà a colpire il suo cuore. Per la festa della mamma vanno bene i fiori di carta, i bottoni o i disegni, ma recitare una poesia o una filastrocca le regaleranno un’emozione forte.
Continuiamo a elencare altre poesie che potrebbero piacere sia ai bambini che alle loro mamme.

“Bambini, vi voglio insegnare
Che ancora ci sono le fate
Non hanno bacchette incantate
Ma sono più belle e più care.
Sapete qual è la fatina
Che sempre vi resta vicina
E nel cuore le brilla una fiamma
Ha in viso un sorriso giocondo
Ha il nome più bello del mondo
E’ facile dirlo: è la mamma”

Cara mamma

“Oggi ho fatto una riflessione: ho pensato a quando sono nato.
Prima di nascere stavo benone
dentro al tuo pancione:
comodo e sicuro
non avevo paura, anche se ero allo scuro.
Nuotavo nell’acqua senza rumore
e ascoltavo il dolce”tuu tuu” del tuo cuore.
Mi ciucciavo il dito per un momento
ed era un gran divertimento.
Poi il grande giorno è arrivato
e io sono nato.
Che emozione uscire dal tuo pancione:
tu mi hai abbracciato
e tenuto al calduccio
stretto sul tuo petto.
Poi ti ho guardato e subito ti ho pensato.
“Evviva, questa è la mamma che ho sempre sognato”.

Grazie mamma

Grazie, mamma
perché mi hai dato
la tenerezza delle tue carezze,
il bacio della buona notte,
il tuo sorriso premuroso,
la dolce tua mano che mi dà sicurezza.
Hai asciugato in segreto le mie lacrime,
hai incoraggiato i miei passi,
hai corretto i miei errori,
hai protetto il mio cammino,
hai educato il mio spirito,
con saggezza e con amore
mi hai introdotto alla vita.
E mentre vegliavi con cura su di me
trovavi il tempo
per i mille lavori di casa.
Tu non hai mai pensato
di chiedere un grazie.
Grazie mamma.

Perché di mamma ce n’é una sola ed è speciale

Tante sono le parole di ringraziamento o di orgoglio che si possono spendere verso la propria madre.

A volte succede però che non si abbia la voglia o il coraggio di dimostrarlo. Quindi perché non sfruttare la giornata a lei dedicata per onorarla? Con la festa della mamma si può trovare il momento per dirle tutto ciò che, normalmente, non ci prendiamo cura di manifestarle.

Alla mia mamma

Quando apro i miei occhi al mattino
la mia mamma mi viene vicino,
mi accarezza pian piano la testa,
poi sorride e i suoi occhi fan festa.
Non ci sono, lo so, mamme brutte,
ma la mia è la più bella di tutte.
Se son triste sa sempre che fare,
sa cantare, ballare e giocare.
Se, correndo, mi faccio un po’ male,
la mia mamma ha un rimedio speciale:
mi dà un bacio e così, per magia,
tutto il male che avevo va via.
Voglio dirle tantissime cose,
regalarle bellissime rose
e una casa che sembra un castello,
col giardino, ma senza il cancello.
Chiamo tutti i bambini del mondo
e facciamo un bel girotondo
con la mamma che ride e poi dice:
“Son contenta se tu sei felice!”

Ogni mamma

Nella grande savana,
ogni mamma africana
culla il suo bimbo dagli occhi neri,
e sono dolci i suoi pensieri.
Nell’Oriente lontano,
ogni mamma tiene il suo bimbo per mano:
lo guarda e sorride felice
ascoltando quello che le dice.
Se penso a quello che tu fai con me,
mamma, che differenza c’è?
E lo sai che cosa ho capito?
Una cosa bella che adesso ti dico:
qualunque sia il suo colore,
ogni mamma tiene il suo bimbo nel cuore.

Idee regalo

Se la vostra mamma è un’amante delle poesie o se siete voi a volerla stupire con altre poesie a lei dedicate, questi due libretti possono essere un tenero regalo per colpire nel cuore della persona più unica al mondo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche