Maturità 2017, ecco l’elenco dei commissari esterni

Cultura

Maturità 2017, ecco l’elenco dei commissari esterni

Maturità 2017

Ecco le ultime novità per i maturandi in merito al calendario delle prove: l'ammissione per chi ha insufficienze e la "caccia" ai 5 punti di bonus.

Maturità 2017, finalmente è giunto l’elenco dei commissari esterni. Secondo quanto è stato riportato dal portale Skuola.net, l’elenco è già disponibile presso gli istituti scolastici e poi da domani anche sul sito ufficiale del Miur, consultabile dagli studenti. A confermarlo, c’ha pensato lo stesso Miur attraverso Twitter: “Da oggi l’elenco delle commissioni della #maturità2017 sarà disponibile nelle scuole e da domani sul nostro sito. Buono studio e #NoPanic”.

Da oggi, quindi, i maturandi avranno un pensiero in meno, ovvero quello legato ai commissari esterni attorno ai quali già nei giorni scorsi erano circolate tante indiscrezioni, notizie e voci attraverso i numerosi gruppi Facebook.

Maturità 2017, il primo appuntamento è fissato a mercoledì 21 giugno alle 8.30 con la prova scritta di italiano, che avrà una durata massima di sei ore. Ad ogni maturando verrà consegnato un fascicolo con le tracce del Miur: si potrà scegliere tra l’analisi del testo, saggio breve, tema storico o di attualità.

Il giorno dopo è prevista la secon6da prova scritta, che cambia in base all’istituto che si frequenta. La terza prova scritta invece, ovvero il cosiddetto quiz, è fissata al 26 giugno, e varia di scuola in scuola in quanto non è ministeriale.

L’ultima grande prova dell’esame di maturità è quella orale, che consiste in un’interrogazione incrociata su più materie. La tensione sale tra gli studenti, gli ultimi a sostenere l’esame di Stato con le vecchie regole. Dall’anno prossimo verrà infatti attuato un nuovo sistema.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

pillar-capitals-2367488_960_720
Storia

I tre ordini architettonici greci

22 agosto 2017 di Notizie
Gli ordini architettonici  sono la più grande invenzione introdotta dai Greci nell'arte della costruzione. Tale invenzione risponde principalmente all'esigenza di eliminare qualsiasi forma di casualità nella realizzazione di un edificio.