Merkel, spiata dal 2002 dalla Nsa

Prima Pagina

Merkel, spiata dal 2002 dalla Nsa

Spiata sino al giugno scorso, poco prima del suo incontro con il presidente statunitense Obama.

La cancelliera tedesca, Angela Merkel, nel 2002 fu spiata dalla Nsa sino a poco tempo prima del suo incontro con il presidente statunitense Barak Obama, nel giugno scorso. Lo scrive il settimanale tedesco Spiegel online. Secondo il giornale, che cita documenti segreti della Nsa, lo spionaggio delle conversazioni della cancelliera avveniva dall’ambasciata americana a Berlino, sulla Pariser Platz. Secondo Spiegel, il suo nome (indicato come “GE Cancelliera Merkel”) compare in una lista di obiettivi del Dipartimento S2C32 «Ufficio Unione Europea» lista ancora valida poco prima della visita di Obama in Germania nel giugno 2013. Il documento non chiarisce quale tipo di dati sia stato raccolto dagli americani, e se tutte le telefonate o solo alcune siano state ascoltate. Sempre stando a quello che scrive Spiegel nel 2010 gli Stati Uniti possedevano circa 80 centri di spionaggio in Europa, comuni a Cia e Nsa, di cui uno a Roma. La rivelazione si basa su documenti di Edward Snowden, la talpa del Datagate. Secondo il settimanale tedesco, i centri erano due in Germania, a Berlino e Francoforte, per un totale di 19 in Europa, 80 nel mondo.

1 Trackback & Pingback

  1. Datagate: spiate 46 milioni di telefonate italiane | Ultime Notizie Blog

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...