Mette all’asta verginità: 250 mila dollari per 12 ore di sesso

Attualità

Mette all’asta verginità: 250 mila dollari per 12 ore di sesso

20140502_elizabeth-raine.jpg.jpg.pagespeed.ce.MvZ3XYeLNv

Cerca un modo per pagare la retta e le tasse universitarie, e le viene in mente che il sesso è sicuramente uno strumento eccezionale per racimolare soldi facili. Così Elizabeth Raine, nome immaginario, studentessa di medicina ventisettenne, mette online due fotografie senza veli molto sexy e decide di mettere all’asta la sua verginità. Oltre alle foto del suo splendido corpo nudo, la ragazza mostra anche il suo volto per “alzare la posta”. La giovane statunitense mette in palio dodici ore di sesso sfrenato, aggiungendo però che “chi vincerà il premio avrà sesso ma non amore, che non fa parte dell’accordo”.

In effetti è chiaro che si tratta di un’operazione finanziaria a tutti gli effetti, non certo la strategia migliore per trovare un fidanzato. Il 35% della cifra ricavata dall’asta, dice Elizabeth, verrà devoluto in beneficenza, mentre la restante parte verrà utilizzata per pagare le tasse e continuare a studiare.

1 / 3
1 / 3
20140502_elizabeth-raine.jpg.jpg.pagespeed.ce.MvZ3XYeLNv
20140320_65419_2
20140320_65419_1

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche