Muore a 30 anni per overdose di Coca Cola COMMENTA  

Muore a 30 anni per overdose di Coca Cola COMMENTA  

 

New York, 21 aprile 2012 – Donna neozelandese morta probabilmente per overdose di Coca Cola. La sorprendente notizia, pubblicata sul Telegraph della Middle Georgia, riporta la storia di Natasha Harris, una madre e casalinga di 30 anni che viveva a Invercargill e aveva l’abitudine di bere otto litri di Coca Cola al giorno da anni.

Leggi anche: Herpes labiale: i rimedi naturali per sconfiggerlo più velocemente dei farmaci


A essere stata letale, secondo i medici, potrebbe essere stata la caffeina contenuta nella celebre bevanda. I medici che hanno analizzato il corpo della trentenne dopo la morte hanno rilevato che la causa del decesso è stata l’ipokalemia, la carenza di potassio nel sangue e che l’effetto tossico dell’eccesso di caffeina assunta attraverso i due litri di Coca Cola potrebbe aver contribuito a causare il decesso della giovane donna.

Leggi anche

chiuso
Salute

Naso chiuso: rimedi migliori

Raffreddore e naso chiuso sono i disturbi più comuni dell'inverno. Ecco i rimedi migliori per contrastarli, senza dover ricorrere necessariamente ai farmaci Raffreddore e naso chiuso fanno rima con inverno, non letteralmente certo. Però con il primo freddo è inevitabile raffreddarsi. Il naso chiuso è particolarmente fastidioso di notte, quando cerchiamo di addormentarci. Proprio quando ci si mette a letto, ecco che il naso si chiude e riuscire ad addormentarsi diventa un'impresa quasi impossibile. Quali sono i rimedi migliori? Per prima cosa bisogna precisare che soffiarsi il naso ripetutamente non solo è inutile, ma anche pericoloso. Quando si è raffreddati, Leggi tutto

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*