Napoli festeggia i 60 anni di carriera di Angela Luce

Cultura

Napoli festeggia i 60 anni di carriera di Angela Luce

Mercoledì 3 aprile alle ore 21.00 al Teatro Mercadante, Napoli celebrare i 60 anni di carriera, tra cinema, teatro e canzone, di una delle figlie più illustri e rappresentative. Una “Serata d’onore” è il momento che caratterizza la carriera di ogni grande artista. Grazie all’impegno dell’Assessore alla Cultura, Antonella Di Nocera, la città di Napoli rende omaggio ad Angela Luce nello Stabile della Città, realizzando un evento che si avvale anche del Patrocinio del Comune di Napoli concesso dal Sindaco, Luigi De Magistris. L’evento, curato da Giovanna Castellano, rende il giusto riconoscimento ad una carriera unica, ricca di successi, grandi traguardi e incontri importanti. Sul palco del Teatro Mercadante, gentilmente concesso, Angela Luce si esibirà nella sua “Serata d’Onore” in alcuni brani tra i più rappresentativi del suo repertorio. Ad accompagnare la grande artista ci saranno Pino Tafuto al pianoforte, Marzo Zurzolo al sax e Leonardo Barbareschi alla chitarra.. Angela Luce è un’artista unica, la sola in Italia che abbia saputo condurre la propria carriera parallelamente su più binari, riuscendo a raggiungere, nelle diverse espressioni artistiche, sempre i massimi livelli. Nell’ambito della canzone ha inciso svariati album e vanta partecipazioni alle più importanti manifestazioni musicali come “Un disco per l’estate”, il “Festival di Napoli,  il “Festival di Sanremo”, che le valse il secondo posto con il brano “Ipocrisia”. Ineguagliabile la sua “Bammenella”, brano scritto da Raffaele Viviani che è diventato un suo personale successo, tanto da essere presente addirittura in doppia esecuzione nell’Archivio Storico della Canzone Napoletana, una del 1969 e l’altra del 2004; e Angela è l’unica artista al mondo che può vantare questo primato.

Nel mondo del teatro Angela Luce entra dalla porta principale debuttando con Eduardo De Filippo e interpretando nel corso degli anni alcuni tra i ruoli più significativi della drammaturgia del grande autore, fino ad essere protagonista con lui nella registrazione televisiva della commedia “Il contratto”. Sempre per il teatro ha lavorato con Peppino De Filippo, Nino Taranto, Giuseppe Patroni Griffi, Titina De Filippo e ha partecipato ai più importanti festival della prosa come quello di Wiesbaden in Germania (con Napoli notte e giorno di Raffaele Viviani), quello di Parigi al teatro Sarah Bernhardt (con Le metamorfosi di un suonatore ambulante di Peppino De Filippo), quello di Londra al teatro Old Vic (ancora con Napoli notte e giorno e Le metamorfosi di un suonatore ambulante), quello di Buenos Aires al teatro Coliseum (con Rugantino di Garinei e Giovannini) e quello di New York al teatro Mark Hellinger (ancora con Rugantino).

Anche nel Cinema Angela Luce riesce a raggiungere le vette più ambite prendendo parte a più di 80 film al fianco di attori del calibro di Alberto Sordi, Vittorio Gassman, Nino Manfredi, Ugo Tognazzi, Marcello Mastroianni, Totò, Fernandel, Aldo Fabrizi e viene diretta da registi come Pier Paolo PasoliniLuchino Visconti, Franco Zeffirelli, Luigi Comencini, Steno, Luigi Zampa, Pupi Avati, Mario Martone. Quest’ultimo nel 1995 le affida il ruolo di Amalia nel film “L’amore molesto” che le valse il prestigioso David di Donatello e la nomination per la “Palma d’oro” a Cannes. Anche in televisione Angela Luce è indiscussa protagonista attraverso produzioni e sceneggiati come “Peppino Girella” di Eduardo De Filippo, “Il cappello del Prete” di Sandro Bolchi e l’operetta “Al Cavallino Bianco” di Vito Molinari. Numerosissimi sono i riconoscimenti che le sono stati assegnati, tra i più importanti, oltre al già citato David Di Donatello, ci sono sicuramente la “Maschera d’argento” per l’interpretazione della canzone “L’ultima tarantella”, la “Medaglia d’oro” come migliore attrice non protagonista nel film Malizia” di Salvatore Samperi, il Premio Reggia d’oro di Caserta per il film “Il Decamerone”.

Nel 2008 Angela Luce si è concessa un’intrusione anche nel mondo della letteratura pubblicando un volumetto dal titolo “Momenti di …Luce” (Edizioni Mario Guida) in cui ha raccolto alcuni suoi scritti tra versi e prosa; al libro è stato assegnato il Premio Speciale del Presidente nell’ambito della XXII edizione del “Concorso Letterario Camaiore 2009”.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Loading...