“Nobel per l’economia 2016: premiati Hart e Holmstrom” COMMENTA  

“Nobel per l’economia 2016: premiati Hart e Holmstrom” COMMENTA  

“Nobel per l’economia 2016: premiati Hart e Holmstrom”

Il premio Nobel è una premiazione  a livello mondiale attribuita annualmente a persone che si sono distinte in diversi campi dello scibile umano, dalla medicina all’economia,.

Quest’anno i nomi dei vincitori sono cominciati ad uscir fuori dal 3 di Ottobre.


Il premio Nobel per l’economia viene assegnato dalla Banca di Svezia, che lo ha istituito nel 1969 e tutt’oggi lo finanzia.

Quest’anno il Nobel per l’Economia è stato assegnato agli economisti Oliver Hart e Bengt Holmstrom.

I due economisti hanno sviluppato una teoria che consente per esempio di analizzare il funzionamento delle retribuzioni legate ai risultati dei top manager, delle franchigie nei contratti con le compagnie di assicurazione e delle privatizzazioni di attività statali. Le loro analisi sono utili anche nel diritto e nella scienza politica.


I due economisti :Oliver Hart , classe 1948,professore dell’università di Harvard e Bengt Holmström, classe 1949, del Mit hanno ricevuto il premio Nobel per la loro “Teoria dei Contratti”

Premio

“Il premio Nobel per l’economia è stato a loro assegnato per il contributo alla teoria dei contratti”. Questo l’annuncio dell’Accademia Reale delle Scienze di Svezia. Il riconoscimento è pari a 8 milioni di corone svedesi (circa 830mila euro).

“I nuovi strumenti teorici creati da Hart e Holmström sono preziosi per comprendere i contratti che tengono insieme le economie moderne e il funzionamento delle istituzioni, così come le potenziali trappole nel design dei contratti stessi”, recita il comunicato dell’Accademia.


La teoria dei due economisti consente, tra le altre cose, di analizzare il funzionamento delle retribuzioni legate ai risultati per i top manager, delle franchigie e delle quote a carico dell’assicurato nei contratti con le compagnie di assicurazione e delle privatizzazioni di attività statali.

L'articolo prosegue subito dopo


L’analisi degli accordi contrattuali ottimali pone le basi per definire le politiche in diverse aree, a partire dalla legislazione che disciplina i fallimenti fino all’ impianto complessivo delle costituzioni degli Stati.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*