Palermo: litiga con la moglie, il suocero lo uccide con una fucilata

Cronaca

Palermo: litiga con la moglie, il suocero lo uccide con una fucilata

20121002-095630.jpg

Palermo – Omicidio ieri sera a Palermo. Emanuele Pilo, 27 anni, dipendente dell’Amia, è stato ucciso con un colpo di fucile dal suocero, Gioacchino Di Domenico, 63 anni. Secondo una prima ricostruzione, la vittima si è presentata a casa del suocero in via Brasca, tra Santa Maria di Gesù e Falsomiele, brandendo un coltello. In casa c’era sua moglie che si era rifugiata dai genitori dopo l’ennesimo violento litigio. Una situazione che ha evidentemente esasperato il padre della donna che ha impugnato il fucile e ha affrontato il genero. Di Domenico si trova in stato di fermo presso la squadra Mobile di Palermo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*