Parigi, veicolo contro militari: fermato un uomo dopo sparatoria

News

Parigi, veicolo contro militari: fermato un uomo dopo sparatoria

Parigi

Il mezzo ha travolto i soldati dell'operazione antiterrorismo Sentinelle mentre uscivano dalla loro caserma. La polizia a caccia dell'aggressore.

Parigi, nuovi attimi di tensione e paura a causa di un presunto attacco terroristico avvenuto in un sobborgo della capitale francese. Secondo quanto è stato reso noto da France Info Radio Reports, un gruppo di militari dell’operazione antiterrorismo Sentinelle è stato investito da un veicolo a Levallois-Perret, nel dipartimento di Hauts-de-Seine alle porte di Parigi.

La prefettura locale ha riferito che i feriti sarebbero almeno sei, di cui due in condizioni gravi. Da quanto si apprende dai media francesi, però, nessun militare sarebbe in pericolo di vita.Secondo quanto è stato dichiarato dal sindaco di Levallois-Perret, Patrick Balkany, non è da escludere un attacco terroristico.

Infatti, il primo cittadino ha raccontato che i fatti si sono svolti in Place de Verdun, non lontano dal municipio: “Un’aggressione intollerabile, la trovo vergognosa” ha detto, spiegando che l’auto, che sostava in ‘attesa’, ha accelerato “molto velocemente”, travolgendo il gruppo di militari del 35mo reggimento di fanteria.

Due di loro sono stati ricoverati in condizioni gravi all’ospedale militare di Percy-Clamart. Gli altri quattro hanno riportato solo lievi ferite.

Parigi

La Prefettura, intanto, ha fatto sapere che “al momento si tratta di un incidente, è in corso un’indagine”. Secondo le prime indiscrezioni l’auto in fuga sarebbe una Bmw. Un’operazione di polizia è in corso per individuare il veicolo in fuga. Secondo quanto viene riportato dai media locali, l’aggressione è avvenuta alle 8.35 di questa mattina, quando i militari impegnati nell’operazione anti terrorismo uscivano dalla loro caserma.

Intanto, il ministro dell’Interno francese, Gérard Collomb, si è riunito d’urgenza per seguire gli sviluppi della situazione dopo la presunta aggressione. Questa mattina, a Parigi, era in programma l’ultimo Consiglio dei ministri prima della pausa estiva con il presidente Emmanuel Macron. Il Palazzo dell’Eliseo si trova esattamente di fronte alla sede del ministero dell’Interno in Place Beauvau.

Nessuna pista viene tralasciata, precisano gli inquirenti che stanno lavorando sul caso sottolineando che al momento “nulla è escluso: un atto terroristico, il gesto di uno squilibrato o un semplice incidente stradale”, dopo il quale il conducente è scappato.

La sezione antiterrorismo della Procura di Parigi ha aperto un’indagine per “tentato omicidio di persone investite di autorità pubblica nell’ambito di un’azione terroristica”, che è stata affidata alla direzione regionale della polizia giudiziaria (Drpj), alla direzione centrale della polizia giudiziaria (Dcpj) e alla direzione generale della sicurezza interna (Rps), ha precisato la Procura.

Secondo quanto ha riportato l’emittente Bfmtv, la polizia ha fermato un uomo sull’autostrada, sottolineando che l’arresto è stato “movimentato”. Stando a quanto emerso, l’uomo sarebbe infatti rimasto ferito dopo uno scontro a fuoco.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche