Polemica donne dell’Est, Paola Perego: ‘ Un complotto contro di me’ COMMENTA  

Polemica donne dell’Est, Paola Perego: ‘ Un complotto contro di me’ COMMENTA  

Non si placa la polemica “sulle donne dell’est”, innescata dal programma Parliamone sabato, condotto da Paola Perego su Rai1 e cancellato in fretta e furia con tante scuse per l’indignazione del pubblico. La presentatrice è sconvolta per tale putiferio e intervistata alla trasmissione Le Iene da Sabrina Nobile, non è riuscita a non piangere, ipotizzando sostanzialmente che ci sia un complotto contro di lei da parte della rete.


“Mi hanno messa in mezzo”, “è qualcosa di molto più grande di me”, “hanno usato me come potevano usare forse qualcun altro. Forse è scomodo mio marito (l’imprenditore televisivo Lucio Presta, ndr)”, ha detto tra l’altro la Perego, che ha attaccato capostruttura e direttore di Rai1, Andrea Fabiano.

Infatti, ha spiegato la conduttrice, è compito loro approvare o meno un programma, prima di mandarlo in onda e “loro” avevano approvato la puntata incriminata sui “Motivi per scegliere una fidanzata dell’est” e relative risposte, sei, prese da Internet – risposte date da uomini, naturalmente –. Si sottolineava che le donne dell’Est “sono tutte mamme”, ma recupererebbero subito “un fisico marmoreo” dopo il parto; sarebbero “sempre sexy, niente tute e pigiamoni”; perdonerebbero il tradimento; sarebbero “casalinghe perfette” e “fin da piccole” imparerebbero “i lavori di casa” e la perla delle perle: “sono disposte a far comandare il loro uomo”.

Ebbene, si difende Paola Perego, “Loro si sono dissociati da una cosa che avevano approvato e adesso fanno la figura di quelli che stanno salvando l’Italia da questo ‘mostro’ che è sessista”. Il ‘mostro’ sarebbe lei, la quale, ha detto anche, di aver proposto una puntata sul femminicidio, ma la dirigenza di Viale Mazzini gliel’aveva bocciata, ritenendo che non rientrasse nella “linea editoriale”. Come andrà a finire la bagarre, che è uno degli argomenti mediatici “caldi” di questi giorni? Si smorzerà finalmente la tensione? Che conseguenze professionali ci saranno per la nota conduttrice, la quale si dice preoccupata non per se stessa, “ma per tutte quelle persone che lavorano con me.

L'articolo prosegue subito dopo

Pensa che guadagnano due lire e ora veramente avranno problemi a pagare l’affitto, perché non è che gli stipendi Rai proprio ti permettono di navigare nell’oro”
.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*