Quanto costa spostarsi in Comune a Roma COMMENTA  

Quanto costa spostarsi in Comune a Roma COMMENTA  

sposarsi in comune

Sposarsi in Comune a Roma ha un costo inimmaginabile! L’unica vera variabile è la residenza dei futuri sposini. Sono necessari solo alcuni documenti.

Il matrimonio è il giorno più felice per una coppia di innamorati. Ma quanto costa la felicità per sposarsi in Comune a Roma?

Sposarsi in Comune è semplice. Se i nubendi sono residenti a Roma, dovranno presentare la richiesta al Municipio a cui appartiene la zona di residenza degli sposi – altrimenti, se vivono in città diverse dovranno decidere in quale Comune presentare la richiesta. L’ufficio matrimoni invierà immediatamente la risposta – usufruendo, a volte, del servizio postale ordinario, scelta che potrebbe allungare i tempi.


Per il fatidico giorno, agli sposi è richiesto soltanto un documento di identità valido e una marca da bollo di €16,00 se entrambi gli sposi vivono a Roma. Se uno o entrambi gli sposi vivono fuori Roma, saranno richieste due marche da bollo di €16,00, per un totale di soli 32,oo€ per coronare la propria felicità!

I costi enormi per i matrimoni generalmente sono dovuti alle spese per la personalizzazione o l’affitto del luogo dove fare il ricevimento, al vestito della sposa (e, a volte, dello sposo), alla scelta del bouquet, al numero di invitati e tutto il resto. Le variabili sono numerosissime e il prezzo per il ricevimento può partire da 5mila euro – facendo scelte molto oculate e magari scegliendo di investire in uno sponsor che aiuti a gestire i costi – fino ad arrivare a 80mila euro.


Insomma, non ci sono scuse – sicuramente non economiche – per non sposarsi!

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*