Scomparsa da 14 mesi, trovata murata in casa del compagno COMMENTA  

Scomparsa da 14 mesi, trovata murata in casa del compagno COMMENTA  

Samantha Fava è una giovane donna di trentasei anni di Sora, in Ciociaria. Di lei si perdono completamente le tracce quattordici mesi fa. Invano le ricerche si sono concentrate nel fiume Liri per diverso tempo, poi arriva la svolta in questa misteriosa vicenda. Il cadavere di Samantha è stato ritrovato murato all’interno dell’abitazione del suo compagno, un manovale che ora è indagato per omicidio volontario e occultamento di cadavere.


A denunciare la scomparsa della donna era stato l’ex marito, con il quale la donna era rimasta in buoni rapporti e con cui condivide un figlio.

Il compagno della donna aveva depistato le ricerche sul fiume Liri, confidando al pm Alfredo Mattei di aver buttato il cadavere di Samantha nel corso d’acqua.

La polizia è risalita al luogo del ritrovamento, la casa abitata dal manovale al centro di Fontechiari, nel Frusinate, grazie all’intervento di alcuni cani addestrati.

Leggi anche

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*