Centro sperimentale di cinematografia: in arrivo i Biopics, i primi sei film biografici degli studenti

Cronaca

Centro sperimentale di cinematografia: in arrivo i Biopics, i primi sei film biografici degli studenti


Centro sperimentale di cinematografia: in arrivo i Biopics, i primi sei film biografici degli studenti
le anteprime dei saggi su personalità della cultura siciliana, sui siciliani e su chi vive e ha vissuto in Sicilia senza essere siciliano

La sede Sicilia del Centro Sperimentale di Cinematografia presenta le anteprime dei saggi di secondo anno, sei film biografici su personalità del mondo culturale siciliano, nativi e non dell’isola.

Mercoledì 21 dicembre alle 18:00 saranno presentati degli estratti di cinque minuti dei 6 documentari che a partire da gennaio 2012 verranno proiettati.

I BioPics nascono come naturale proseguimento della didattica della Sede Sicilia del Centro Sperimentale di Cinematografia, dopo la realizzazione alla fine del primo anno di sei cortometraggi dedicati a luoghi d’arte di eccezionale rilevanza della città di Palermo e dei suoi dintorni. I BioPics hanno permesso ai dodici allievi della Scuola di confrontarsi con la complessità realizzativa di un medio metraggio, un vero piccolo film strutturato nelle sue parti essenziali: ideazione, sceneggiatura, casting, fotografia, regia, montaggio e produzione.

I lavori presentati saranno:

Ignazio Buttitta, di Andrea Mura e Bernardo Giannone

Tra i poeti vernacolari italiani che hanno scelto di esprimersi in siciliano, Ignazio Buttitta è il più noto e conosciuto.

Il documentario, attraverso il materiale d’archivio, le interviste ai familiari e agli amici, il viaggio e il concerto di un giovane cantastorie con la figlia del poeta, cerca di raccontare la poesia di Buttitta, trasposizione in versi di un secolo di vicende sociali, politiche ed intellettuali della Sicilia che egli ha vissuto sempre in prima linea.

Lucio Piccolo, di Valentina Pellitteri e Giorgia Sciabbica

Lucio Piccolo, poeta siciliano di origini nobiliari dei primi del 900’trascorre la sua vita quasi esclusivamente nella villa di famiglia a Capo d’Orlando. Egli costituisce insieme ai due fratelli un microcosmo la cui vita è candita da una continua ricerca Proustiana del tempo perduto. Attraverso gli ambienti della villa ripercorriamo la memoria del luogo e l’eredità culturale della famiglia. Come nella poesia di Piccolo indugiamo nelle istanze più impalpabili che lo hanno ispirato trasportandoci così nella dimensione mitica del suo vissuto.

Nino Gennaro, di Ruben Monterosso e Federico Savonitto

Il sangue di un uomo che esplorava col suo teatro il buio delle viscere oggi continua a scorrere: Nino Gennaro è presente nelle vite di alcune delle persone che lo hanno accompagnato e nei testi che ci ha lasciato.

Nel film il destino tragico di Nino è scandito da tappe che segnano un cambiamento interiore anche in chi l’ha incontrato.

Joseph Whitaker, di Chiara Andrich e Giovanni Pellegrini

Tra otto e novecento Palermo era una delle capitali più alla moda d’Europa. Una delle figure più interessanti di questa sfolgorante stagione fu Joseph Isaac Spadafora Whitaker, un eccentrico gentleman che tutti chiamavano Pip. Industriale del vino Marsala, uomo di scienza, archeologo e mecenate Joseph Whitaker si spese per il bene della Sicilia. Il documentario è un viaggio tra Palermo, Marsala, l’isola di Mozia e l’inghilterra, luoghi che ancora oggi conservano la sua memoria.

Alberto Burri, di Davide Gambino e Dario Guarneri

Nella valle del Belice devastata dal terremoto del 1968 sorge il Cretto di Burri. L’opera copre come un sudario la vecchia Gibellina. L’artista, attraverso la distruzione e la lacerazione della materia, giunge alla genesi creativa. Tra l’opera e la vita di Burri vi è un totale transfert identitario.

Attraverso le opere e le persone che hanno condiviso con il maestro gioie e sofferenze, ripercorriamo l’esistenza dell’uomo che si cela dietro il grande Cretto di Gibellina.

Vincenzo Rabito, di Daniele Fabrizi e Giuliano La Franca

Scrittore analfabeta, contadino, cantoniere, soldato, girovago; ormai anziano decide di raccontare con una macchina da scrivere la storia della sua vita, nonostante a scuola non sia mai andato. Rabito inventa un suo linguaggio, una sua prosa e un modo unico di comunicare. Il libro diventa un caso letterario a trent’anni dalla sua morte e questo documentario ripercorre lo sforzo titanico di Vincenzo Rabito attraverso la testimonianza dei tre figli che, oltre a esprimere tre diversi punti di vista sul padre, raccontano la sfida di un uomo contro i limiti della propria condizione, lontano da ogni possibile previsione.

CSC calendario eventi 2012
Tutte le proiezioni si svolgeranno ogni mercoledì dal 18 gennaio e fino al 22 febbraio 2012

– Mercoledì 18 gennaio 2012 Alberto BURRI
– Mercoledì 25 gennaio 2012 Ignazio BUTTITTA
– Mercoledì 1 febbraio 2012 Lucio PICCOLO
– Mercoledì 8 febbraio 2012 Nino GENNARO
– Mercoledì 15 febbraio 2012 Vincenzo RABITO
– Mercoledì 22 febbraio 2012 Joseph WHITAKER

Nella foto il poeta e scrittore Ignazio Buttitta in uno scatto del’ 63, a Roccamena, del fotografo Ferdinando Scianna

2 Trackback & Pingback

  1. Centro sperimentale di cinematografia: in arrivo i Biopics, i primi sei film biografici degli studenti | Tutto Viaggi
  2. Centro sperimentale di cinematografia: in arrivo i Biopics, i primi sei film biografici degli studenti - Allnewz.it | Allnewz.it

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche