Sondaggio: un giovane su due in Italia pensa che guadagnerà meno dei genitori

Attualità

Sondaggio: un giovane su due in Italia pensa che guadagnerà meno dei genitori

Sondaggio

Secondo un recente sondaggio effettuato da Monster, l'Italia è uno dei Paesi in cui l'ottimismo dei giovani è fra i più bassi.

Secondo un recente sondaggio effettuato da Monster, l’Italia è uno dei Paesi in cui l’ottimismo dei giovani è fra i più bassi. Questa ricerca ha rivelato che un lavoratore italiano su due prevede di guadagnare meno o addirittura molto meno rispetto ai genitori nel corso della loro carriera lavorativa. Dallo stesso sondaggio emerge invece che i più fiduciosi sono gli americani, con due terzi di giovani sicuri di guadagnare di più rispetto ai genitori.

Il sondaggio

Da un sondaggio globale condotto da Monster emerge che le aspettative di carriera da parte dei giovani italiani sono senza dubbio minori rispetto a quello dei genitori. In particolare, questa ricerca sui guadagni potenziali dei lavoratori rispetto ai genitori ha rivelato come un giovane italiano su due (quindi il cinquanta per cento del totale) prevede che guadagnerà meno o addirittura molto meno dei genitori nel corso della loro carriera lavorativa rispetto ai lavoratori di Canada (31% ), Francia (27%), Finlandia (24%) e Stati Uniti (17%).

I risultati di questo sondaggio dimostrano inoltre che i giovani italiani già inseriti nel mondo del lavoro o che comunque sono in cerca di un posto avvertono un elevato tasso di incertezza e preoccupazione per quanto riguarda le aspettative future della loro carriera lavorativa.

Gli altri risultati

Dai numeri italiani emerge inoltre un netto contrasto rispetto alle prospettive che hanno gli altri giovani nel resto del mondo.

Più del 60% degli intervistati totali, infatti, ha delle prospettive di guadagno decisamente più alte rispetto a quelle dei genitori.

Il 17% degli intervistati prevede invece un potenziale di guadagno più basso rispetto ai genitori nel corso della propria carriera. Mentre la percentuale scende ulteriormente (fino al 7%) per quanto riguarda coloro che prospettano guadagni nettamente inferiori rispetto ai genitori.

Dai risultati del sondaggio sugli intervistati italiani, emerge che il 26% dei giovani si aspettano di guadagnare più dei genitori. Si tratta comunque di cifre ancora ben inferiori alla media degli altri paesi inclusi nella stessa ricerca.

Gli altri Paesi

Sicuramente dai risultati del sondaggio emerge che tra i più fiduciosi sono gli americani. Il 71% degli intervistati infatti crede che guadagnerà di più (39%) o molto di più (31%) rispetto ai genitori. Solamente il 12% si aspetta di guadagnare meno dei genitori e il 5% degli intervistati statunitensi prevede di guadagnare molto meno.

Alle spalle degli americani, fra i Paesi più ottimisti troviamo i canadesi, con il 55% degli intervistati che pensa che guadagnerà di più (33%) o molto di più (22%) rispetto ai genitori.

Tuttavia, dallo stesso sondaggio è emerso che il 31% dei lavoratori canadesi ha prospettive di guadagno più basse o molto più basse rispetto ai genitori.

In linea con i risultati canadesi troviamo Francia e Finlandia. La maggior parte degli intervistati in Francia (54%) e in Finlandia (56%) ha prospettive di guadagno superiori o molto superiori rispetto a quelle dei genitori. Il 27% dei francesi e il 24% dei finlandesi invece prevedono di guadagnare meno o molto meno rispetto ai genitori.

I risultati che sono emersi in Italia dimostrano come ci sia la necessità di livelli di sostegno, opportunità e risorse maggiori.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche