Spectacles: sono anche da vista?

Tecnologia

Spectacles: sono anche da vista?

Spectacles: sono anche da vista?
Spectacles: sono anche da vista?

Abbiamo già parlato diverse volte degli Spectacles, ma oggi risponderemo a una domanda ricorrente: possono essere usati anche come lenti da vista?

Sui pregi e sui difetti degli Spectacles abbiamo già detto molto, ma oggi ne vedremo un aspetto particolare, ovvero la scelta o meno di renderli degli occhiali da vista. Partiamo da una premessa: l’hardware indossabile dell’azienda che ha creato anche Snapchat è nato per un mercato molto preciso, quello del fashion tecnologico. In quanto tali, questi occhiali nascono per essere comprati da tutti e il primo passaggio è stato di renderli e venderli come occhiali da sole e non occhiali da vista.

L’ultimo aggiornamento, però, risalente a pochi mesi fa, vuole che sia stata instaurata una partnership tra l’azienda degli Spectacles, la Snap, e la Rochester Optical. Si tratta non solo di un cambio epocale, ma di un enorme sgarro alla concorrenza. Iniziamo col dire che la Rochester Optical è stata la prima compagnia nel 2014 a vendere lenti da vista per occhiali indossabili.

Inutile ricordare che i primi compratori sono statoi i Glass di Google; il progetto però, almeno per il mercato “pubblico” è decisamente naufragato (va detto che come prodotto restano molto in voga tra i professionisti, che hanno apprezzato l’enorme versatilita e l’ingombro zero deella creatura partoria da Google). Alla Rochester si è rivolta anche Microsoft per gli Hololens e adesso gli Spectacles sembrano pronti a riprendere in mano il progetto abortito da Google e hanno cominciato a essere prodotti anche con lenti da vista.

Resta, molto probabilmente, tutto parte di un piano. Quando questo però preveda l’arrivo di questi occhiali in Europa, resta un mistero.

Ma spieghiamoci meglio: la forza degli Snapchat è quella di aver saputo “volare basso” in un mercato concreto. Essenzialità, stile e connessione la fanno da padrone; nessun oggetto “all-in-one”, ma qualcosa di stiloso, wireless, versatile ed esclusivo. E visto come sono stati accolti gli Snapchat in America, l’idea ha funzionato.

Aggiungere, a questo proposito, una strategia di vendita come quella dei bot è stata la classica ciliegina sulla torta. Snap Inc non ha creato un prodotto che sapesse far tutto, ma un prodotto per tutti. Così l’ostacolo della funzionalità dei vecchi occhiali poteva e doveva essere superato.

Quando gli Spectacles arriveranno in Europa, saranno già predisposti per avere lenti da vista. In America questo aggiornamento arriverà presto, è farà aumentare di sicuro le vendite degli occhiali che già adesso possono essere definite non solo un successo dell’azienda, ma una porta aperta su un nuovo tipo di mercato. La tecnologia è sempre più legata al fashion; non per forza un mercato da geek o da nerd, ma da fashion addicted che hanno bisogno di connessione, integrazione con gli smartphone e software appositi e semplicità di utilizzo. Poco altro, oltre ovviamente alla creazione di una nuova moda. La possibilità di avere un aggeggio tecnologico a ingombro zero, di non vedere più uno smartphone mentre facciamo un video o una foto può essere davvero il nuovo traguardo che gli appassionati tecnologici sognavano di superare.

Basterà per avere successo anche in Europa? Restiamo in attesa della data di uscita sul mercato europeo e lo sapremo.

Commenta per primo

Lascia un commento

L'indirizzo email non sarà pubblicato.


*


Leggi anche

Modestino Picariello 727 Articoli
Giornalista e insegnante, amo poter raccontare la realtà in maniera chiara e semplice. Il più grande potere è nella conoscenza
Contact: Google+